Archivia per aprile, 2010

SIGLE#5 LADY OSCAR

Portinaio 805

La più bella di tutte le sigle dei Cavalieri del Re, potete cantarla e ricantarla a squarcia gola, vestirvi da Maria Antonietta e circuire le dame di corte. Se invece vi sentite più rivoluzionari potete fare come Rosalie Lamolière cliccando qui. Se vi piace il Kitsch Giapponese gustatevi questa trashata. Domani il mio resoconto su questo cartone animato…intanto se volete piangere seriamente cliccate il file audio qui di fianco e chiudete gli occhi (fazzoletto alla mano mi raccomando) Addio Andrè Il Portinaio

GO!GO!GO!

Portinaio 1350

Se ancora non sapete cos’è il Carpooling correte sulle pagine del IlSussidiario.net. Conoscerete nuovi metodi per inquinare meno, trovare parcheggio all’Autogrill e arrivare in orario al lavoro. Mentre se volete scoprire la differenza tra un cartone animato e un tamarro del Number One di Brescia cliccate prima qui e dopo qui. Il Portinaio

MICROPOP & NIPPOSUGGESTIONI

Portinaio 1077

Dal 12 maggio al 30 giugno 2010 
@ ANGELart Gallery (via UGO Bassi, Milano) Dopo oltre un secolo dall’importante fascinazione estetica subita dalla generazione di Monet e Van Gogh da parte dell’arte UKIYO-e, l’arte giapponese ritorna ad avere un forte impatto visivo sulle nuove generazioni di artisti del nuovo millennio, attraverso i manga e le anime. Una linea temporale che parte dai Manga di Hokusai fino alle ninfee di Monet, da Osamu Tezuka  e l’invenzione di Goldrake di Go Nagai fino alle borse LUIS VUITTON di Murakami , passando da Hello Kitty fino alle ultime tendenze micropop … Le tematiche delle conferenze che organizzeremo come iniziative parallele alla mostra e lo slide show collegato sono relative al concept , con  rimandi al periodo EDO e alla resa estetica del food  e delle arti applicate nel periodo  “dell’estetica fluttuante”nell’arte UKIYO-e:
la nascita dello “street food”, il SUSHI, cibo YATTAI reperibile nelle zone YOSHIWARA, zone del piacere estetico e sensuale nelle quali trovare intrattenimento, shunga e stampe ukyo-e di vario genere ma anche dei grandi maestri Harunobu, Hokusai, Utamaro…., luoghi che si configurano come antenati dei parchi tematici e delle zone della “movida” che troviamo oggi nelle capitali mondiali, nel caso di EDO però si trattava di una “movida” estetica e sinestetica.. nota: Come attualizzazione: …” è come se a Roppongi, Tokyo o sui Navigli a Milano si trovassero opere di Murakami, Damien Hirst o Cattelan….” rese POP e non inarrivabili per una ristretta cerchia di collezionisti e appassionati d’arte. Una stampa Ukiyo-e costava infatti come una scodella di soba. Christian Gancitano, esperto di culture pop e avant-pop giapponesi. (curatore della mostra) Il Portinaio

GIALLO A MILANO

Portinaio 580

Nessun involtino primavera è stato fritto, nessuno ha sputato per terra, nessuno ha taroccato una borsa. Questo film è dedicato alle persone, che come essere umani, piangono, ridono e soffrono. Giallo a Milano diverte, sorprende e ti fa riflettere. E i Cinesi non sono tutti uguali! Il 28 Aprile al cinema Palestrina di Milano. Io ve lo consiglio… Il Portinaio

L’ARTE DI SHINTARO KAGO

Portinaio 1846

A parte il cognome che suona un po’ “caco-fonico” 🙂 Shintaro Kago è uno miei aritisti giapponesi preferiti. Abbandonate l’etica e la decenza, questo uomo modifica corpi, si diverte a spappolare la gente e a modificare il corpo delle persone. Le sue creazioni potrebbero essere presentate al Salone del Mobile di Milano. Il tema di questa settimana è il bisogno impellente di andare in bagno. Il primo che brevetta queste creazioni mi faccia un fischio! Mi raccomando state attenti quando andate in bagno con il cellulare! A me è successo un paio di volte di recuperarlo dentro il Wc! Infine se volete dimostrare che il prepuzio serve a qualcosa, fate come lui! Il Portinaio

IL GRANDE SOGNO DI MAYA

Portinaio 952

Se volete sapere chi è la Mariangela Melato del Giappone correte subito a leggere l’articolo sul Quotidiano on line IlSussidiario.net Scoprirete perchè hanno tolto la statua di Manuela Arcuri da Porto Cesareo e con cosa la sostituiranno…o almeno questo è quello che mi avevano promesso. Se invece volete vedere la signora Tsukikage dal vero correte sul canale YouTube del Portinaio. Il Portinaio