CARA PROF

Portinaio . Amico è, Italians do it better, Portineria 6423 8 Commenti

cacca di araleOgni sei mesi sogno di fare l’esame di maturità.
E siccome sono onesto e intelligente vi devo confessare che l’ho fatta due volte.
I miei professori li ricordo come despoti frustrati, dementi sociopatici e alcuni con simpatia, tenerezza e tanto tanto rimpianto…di non averli pestati a sangue!
La palma d’oro del peggiore va a quello di scienze e geografia.
L’uomo dalle narici più larghe del mondo! I peli che gli uscivano dal naso li usava per pulire la lavagna.
Siccome ha votato per la mia bocciatura, non mi vergogno a nominarlo: Niccolò Maccarone, un cognome, un programma!
Suo figlio, da vero siculo d.o.c. fu chiamato Niccolò Jr.
Mio cugino, che fu un suo alunno, lo insultò davanti a tutti con la rima baciata “Maccarone sei un coglione, Maccarone sei un terrone”.
Io raccolsi la sua eredità e il primo giorno di scuola, con l’accento da Padrino, mi disse:
“Tu per caso sei parente di tale XXX?”
“Certo è mio cugino!”
“Bene, spero stai stando attenDo”
“????”
Ogni volta che ripetevo la fotosintesi clorofilliana lui mi bloccava e diceva che era sbagliato.
“La fotosintesi clorofilliana è l’insieme delle reazioni durante le quali le piante verdi producono sostanze organiche a partire da Co2 e dall’acqua, in presenza di luce.
“Sbagliato è”
“Mi scusi ma è così”
“Dove vanno i Gamiongini?”
“Non lo so, ma non ci sono camioncini nella sintesi clorofilliana.
“C’enDrano”
“Sì, nel garage!”
“Derrrisi a posto ti do 5!”
“Con una R prof!”
Povero stronzo!sedute spiritche

Le mie prof di inglese invece erano delle anziane che si vestivano da Elisabetta II o delle giovani Vj di Mtv, che non avevano voglia di fare un cazzo.
Ricordo quella che aveva degli occhi assurdi: uno marrone, l’altro metà azzurro e metà castano. Una specie di serpente di Oxford…non scriveva neanche alla lavagna perché diceva che era allergica al gesso.
“Prof, ma io non ho capito il present perfect”
“Basta che lo leggi sul libro, mi da proprio fastidio il gesso della lavagna”
“E allora perché non sta fuori dai cessi degli autogrill?…Fuck you”

La nostra classe era una calamita per i professori di origine merdionale, io ne andavo fiero perché sembrava di essere a casa di mia zia Adele, ma ogni tanto notavo che i miei compagni non capivano molto la lezione e umiliavano la maestra di turno con insulti, versi e atti di bullismo.
“Siete una classe di farabutti, voi avete bisogno degli PISSICOLOGHI”
Neanche un minuto e volavano bambole vodoo, teste mozzate di cavallo e buste con proiettili e lettere di minaccia.
Eravamo una classe creativa, ogni tanto scambiavamo i compiti in classe mentre la prof era distratta.
Il piano avveniva così: alla fine della 5 ora, quando la sala docenti si svuotava, noi quatti quatti andavamo nell’armadietto della prof e sostituivamo le verifiche consegnate con quelle corrette da noi, nelle ore successive al compito.
Una volta non ci siamo riusciti e abbiamo dovuto escogitare uno stratagemma: finto svenimento in classe, subbuglio e urla.
La prof in preda al panico accompagna la nostra attrice compagna in bagno mentre noi scambiamo in classe le verifica.
Peccato che un mio compagno ha dimenticato di togliere la brutta con scritto il nome della prof, accompagnato dal sottotitolo “troia”.
Ricordo la scena quando lei tornò con i compiti corretti.
Furibonda come una cinghiala mentre gli cucinano i figli nelle pappardelle, entrò sbraitando nella lingua dei vecchi antichi esorcisti e scrisse alla lavagna il suo nome “XXXX troia”
Io per sdrammatizzare l’evento dissi “Prof, chi le ha detto la verità?”
“Taci pirla”.frasi bart simpson alla lavagna
E’ lei che più di tutte ho preferito.
Ed è per questo che le ho scritto queste due righe:

“Cara Prof…come sta?
Si ricorda di me?
Mi hanno detto cosa le è successo.
E sono alquanto imbarazzato.
Credo che ogni alunno aspetti la propria vendetta, ma lei che mi era così simpatica, proprio non se lo meritava.
Mi ricordo quando mi dava 4!
Com’era impietosa.
Ma la prego ritorni in sè
Mi hanno detto che fa uso di sostanze stupefacenti.
Il che mi fa molto ridere, visto che di solito sono i ragazzini che si fanno le canne e le pippe.
Ma farsi venire una crisi isterica per abuso no! Non da lei! Sempre così tosta e sorridente.
Come si fa a lanciare i vestiti e i piatti dal balcone? Ma chi è il suo spacciatore?
Winnie the Pooh?
Mi hanno detto che la sua vicina ha chiamato i carabinieri e l’ambulanza.
Lei invece di farsi aiutare cosa ha fatto? Si è messa a correre mezza nuda in strada e a fare i piegamenti, mentre i caramba la inseguivano.
Volevo esserci, non tanto per vederle il culo, ma per dare un voto alla performance.
Direi 7+”frasi bart simpson alla lavagna

Il Portinaio

Tags: Portineria

Trackback dal tuo sito.

Commenti (8)

  • alessandro

    |

    hahahahah spettacolaree!!! bravoo!

    Rispondi

  • Enrico

    |

    Bel post e avrei anche in mente un paio di Prof a cui dedicarlo

    Rispondi

  • Elena

    |

    Oh Gabry che bei tempi ricordo la seconda volta che abbiamo rifatto la maturità…hai tirato fuori dallo zaino un flauto del mulino bianco e ti sei messo a suonare…
    Povera prof…è proprio finita male…
    Ci sarebbero un sacco di racconti sulle nostre giornate scolastiche……

    Rispondi

  • dani

    |

    rido…… rido xkè penso ai telegiornali di oggi, ke parlano di bullismo….
    MA QUALE BULLISMOOOOOO!!!!!!! quelli di adesso sono dei bambocci, noi si ke sapevamo distruggere la mente di ogni prof, farlo piangere….. e…. ridurlo proprio come la cara prof bionda ke corre nuda x strada…. nella sua corsa c’è un pò di ognuno di noi….. vorrei solo ricordarvi l’urlo di battaglia della Paola G…. JEAN PIERRE JEAN PIERRE JEAN PIERRA PA-PENNNNNNNNN… e giu i libri sbattuti sui banki….. io mai vorrei essere stata un nostro prof…. mai….

    Rispondi

  • dani

    |

    no ma vi ricordate quella prof di non so piu ke cosa ke kiamavamo Cita?
    e sempre la Paola G. e l’Emanuele B. ke facevano i versi della jungla?
    Non hanno prezzo questi ricordi …..

    Rispondi

  • juliana

    |

    l’ho insultò ???? Attenzione grave grave gravissimo erroreeeeeeeeeeeeeeeeeeee si scrive “lo insultò”

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    scusami Juliana non L’HO prorpio visto…vado subito a correggerL’HO! 😛
    Perdomani L’HO scirtto alle due di notte!

    Rispondi

Lascia un commento