HO GUARDATO SANREMO (con i cartoni animati)

Portinaio . E' successo ora, Eventi Stikazzi, Guardavo troppi cartoni, Italians do it better, Melevisioni, Musica Maestro, Portineria, Psicosi Collettiva 1127 Nessun Commento

Mia mamma ha dato l’annuncio, come l’oracolo delle casalinghe. Per lei saranno gli Stadio a vincere Sanremo.
Dice: “melodia bellissima, belle parole”. Infatti da giovane limonava con Mogol mentre Battisti guardava.
La finale del Festival è aperta dal vincitore delle nuove proposte, che manco ricordo come si chiama.
Però ammetto che la canzone è originale rispetto a quelle diabetiche che di solito si sentono.
I 3 ragazzini del Volo sono ospiti via satellite da New York.
E visto che fanno gli spocchiosi e gli internazionali ecco un commento per loro:

Eliminati gli Zero Assoluto, Bluvertigo, Neffa e i Dear Jack.
Irene Fornaciari viene riammessa alla gara con il televoto. C’è solo un motivo. Tutti gli altri sono stati abbattuti. Ecco una prova di Morgan che cerca di avvertire la polizia.


Bolle ballerino mezzo nudo con i capelli alla Big Jim mostra il pacco alle donne in prima fila.
Quando non sanno chi invitare alle manifestazioni chiamano lui. Perchè è un’eccellenza italiana, ma anche l’olio di oliva lo è. Quindi il prossimo anno piuttosto lanciate bottiglie Bertolli sulla platea.

Francesca Michielin.
Non si può dire nulla a questa dolce ragazza. Di bianco vestita intona l’amore, il miele, lo zucchero, il dietor, la vaniglia e la Nutella. Tenera e innocente come una contadinella che va a lavare i panni da sola per i suoi sette fratelli orfani e poi…

Alessio Bernabei. Emozionante come quando ci sono in offerta i topinambur all’Esselunga.

Presto arriva Clementino! Fermatelo!

Garko finalmente si è pettinato. E’ sempre più ganassone. Ride senza ridere, apre la bocca, arriccia la lingua. Qualcuno gli ricordi che non è una coniglietta di Playboy.

Patty Pravo ormai ha gli occhi dietro le orecchie. E’ l’unica donna che riesce a scoppiarsi i punti neri sulla schiena senza farsi aiutare. E’ ottima anche come specchietto retrovisore e sensore del parcheggio.
Tra due anni sarà così:

Conti fa rientrare Bolle. Lo intervista. Lui dichiara: “Non fumo, non bevo”. Dice che si sbatte, che fa un sacco di allenamenti.

Lorenzo Fragola ha uno zoccolo duro di fans. Anche lui è tanto tenero, dolce. E’ proprio il ragazzo della porta accanto.
Ma avrà un difetto? Forse gli puzza l’alito.

Noemi. Speriamo che vinca. Così almeno con i guadagni può rifarsi il guardaroba. Visto che oggi a Milano è Carnevale poteva vestirsi così:

La stavamo aspettando da anni. Era ora! Cristina D’Avena super ospite.
Ma mai una volta che abbia partecipato come cantante “normale“. Ormai ha marchiato sulla coscia, come i prosciutti Granbiscotto, “Regina delle sigle”.
Chissà se questo passaggio la poterà altrove. Lo dico per lei. Perchè sennò diventa come Maria Giovanna Elmi.
Il suo abito è largo 4.438 km². E’ praticamente un omaggio al Molise.
Come avevo previsto QUI (visto che ho anche io doti di oracolo) ha cantato il Walzer del moscerino e i Puffi.
Poi è sparita. Come la sirenetta in fondo al mar.
Mi rimarrà il ricordo della sua vocina e la faccia imbarazzata di Giorgio Gori, mentre sua moglie cantava Kiss me Licia.
Ciao Cristì. Se ripeti ancora che bisogna guardare il mondo con gli occhi di bambino, vengo a casa tua a farmi cambiare il pannolone. 😛


Elio è tanta roba. Non si discute, come il tiramisù. 🙂
Vi ricordo che gli Zero Assoluto sono stati eliminati.

Arisa canta dopo il siparietto “comico toscano” PanarielloContiPieraccioni. Mi prendo dei funghi allucinogeni, giusto per resistere fino alla fine.

acido

Se vincono gli Stadio, porto mia mamma dall’esorcista. Quella ci azzecca sempre. Sa che uso il suo profumo da 5000 Euro per coprire i cattivi odori in bagno e quando bevo a canna di nascosto. E’ una strega megera e gli Stadio i suoi adepti.

Annalisa è una delle poche che si è sganciata da Maria De Filippi, però adesso si è appiccicata un po’ troppo al Festival. Bisogna vivere anche fuori dalla tv.
Speriamo vinca anche lei, così può permettersi dei concerti in qualche bar.

Renato Zero è il terzo super ospite. i suoi monologhi non sense con parole buttate a cazzo sono sempre uno spasso.

Arriva Rocco Hunt. Presto ragazze…


Dolcenera sarà giudice del prossimo the Voice of Italy. Mi consola il fatto che abbia preso il posto di JAx.

Enrico Ruggeri. Pensaci tu Sailor Moon!

Giovanni Caccamo e Deborah Iurato.
La povera Deborah ha dovuto restituire gli abiti a Francesco Paolo Salerno, dopo la polemica sull’outfit della prima serata. Lo stilista foggiano ha mandato direttamente un suo collaboratore in riviera per ritirarli.

Ne mancano ancora due.
Valerio Scanu ha svaligiato il reparto “giacche e pantaloni” dell’Oviesse. Manco un fiocchetto, un capello sbarazzino. Le pompe funebri.
Pare volesse presentarsi così:

Irene Fornaciari. Ecco la sua vera identità:

E’ l’una e 25. Vincono gli Stadio. Mia madre domani mi chiamerà urlandomi il solito “Te l’avevo detto!”
Vi ringrazio per avermi seguito. Dalla stazione di Bordighera un arrivederci al prossimo anno.

Il Portinaio

Lascia un commento