KANAMARA MATSURI (La ragazza che sussurrava ai piselli)

Portinaio . Eventi Stikazzi, In viaggio con il Portinaio, L'altro Mondo, Portineria, Psicosi Collettiva, Sessuomani 540 Nessun Commento

Solo una volta all’anno, per qualche congiunzione astrale “un po’ piccante”, in due città giapponesi accade qualcosa di stuzzicante e insolito.
Per dio sembro l’incipt di una novella orientale.
Rewind.
Una volta all’anno i giapponesi celebrano il pene con un Matsuri. Ecco. 😛
Matsuri è il termine per indicare una festa tradizionale, un evento che attira nelle strade e nei parchi centinaia di persone.
 (wikipedia)
A questa festa puoi trovare di tutto. Soprattutto stranieri.
 Io ci ho portato i miei clienti…ve l’ho già detto che sono a Tokyo in veste di accompagnatore vero? Giusto per tirarmela.
 😛
Siccome voglio essere originale, perché non uscire dai circuiti turistici e proporre loro il Kanamara Matsuri?
Noto a tutti come il festival della fertilità di Kawasaki, questo antico evento attira orde di curiosi da tutto il mondo.
Ci sono le televisioni americane, inglesi e australiane, ragazzine mezze nude manco fossero a Woodstock, ubriaconi, assatanati, famiglie, travestiti, donne succinte e uomini scabrosi.
L’obiettivo è vedere dal vivo il grosso pene rosa, ma ancor di più farsi immortalare con un chupa – chups a forma di pisello.

festival del pene giappone
Non c’è più niente di spirituale: è la festa della fellatio.
Non puoi girarti che vedi milioni di persone leccare in modo ambiguo caramelle urogenitali.

festa del cazzo tokyo
Forse ho esagerato. Ma tempo zero anche i miei clienti si sono adattati, tranne una. Sì, lo so, non dovrei parlarne male, ma siccome è l’unica che non mi ha pagato…tiè! Beccati sta tirata d’orecchi.



“Ti va se ci facciamo una foto di gruppo con il lecca lecca?”

“No! Per carità se mi vede lo sposo mio”

“Come fa a vederti – lo sposo tuo – che stai a dodici mila chilometri?”

“Non si fanno queste cose”



Vabbè.
Kawasaki non è lontana da Tokyo, la mia socia Mia san ci ha portato in un battibaleno, anche se è rimasta scioccata alla vista del pene gigante.

“Mia san cosa urlano quelli che portano in giro il fallo rosa?”

“Io non posso dire”

“Ma siamo circondati da cazzi volanti, anche se dici quella parola non si scandalizza nessuno”

“Parola cattiva”

“Dicono per caso cazzo?”

“Anche…”

“E poi?”

“Altra cosa…”

“Devo indovinare come alla ruota della fortuna o me lo dici entro sera”

“Entro sera…io mi vergogno!”

“Ma ci pagano per spiegare certe cose”

“Puoi dire che televisione giapponese non viene perché questa festa è un po’ piccante”

festival della fertilità

In effetti siamo circondati da occidentali, che sembrano divertirsi come dei matti.
I mikoshi, i sacri portantini del pene rosa, sono tutti travestiti da donna.

Kanamara Matsuri13
Qui nulla è normale.
Le bancarelle vendono cappelli a forma di glande e cerchietti con piccoli pistolini

festa del cazzo tokyo

il sacro totem di Rocco Siffredi è preso d’assalto per essere cavalcato, manco fosse la Madonna di Loreto. I negozietti di caramelle si trasformano in sexy shop dolciari. Un consiglio: comprate i lecca lecca per fare la foto e poi buttateli, sono un concentrato di zucchero colorato che ricorda il sapore di un rutto alla Red Bull.

penis festival japan
Tutto ciò che è “cazzo” va a ruba.

festival della fertilità
Ma dov’è finita la pudica che sto accompagnando? Senza farmi notare, dietro una maschera da scroto, l’ho vista intenta a riempirsi lo zaino di lecca lecca, ma soprattutto a parlare da sola con un pisello.
Mica sarà colpa degli zuccheri sintetici? Forse era meglio visitare il museo di Edo. E se dovesse inciampare su qualche dolciume e perdere la verginità? Il suo sposo se la prenderà con me e mi farà castrare da un branco di barboncini color miele.
Meglio correre ai ripari.



“Ciao, cosa stai facendo?”

“Niente, guardavo questi ciondolini carini”

“Hai notato che sono a forma di pisello?”

Kanamara Matsuri
“Oh no! Non avevo gli occhiali”

“Non è che hai per caso comprato delle caramelle? Noi non riusciamo a trovarle. Sai, per fare la foto ricordo”

“Purtroppo no. Poi a me non interessano quelle cose”


Falsa come giuda.
Ti auguro di ingoiarli interi e di finire da un radiologo pettegolo!

Cari condomini se volete visitare questi festival sexy, vi consiglio il periodo tra Marzo e Aprile. Ricordatevi però di non fare vedere le foto alla nonna!

Il Portinaio

Honen Matsuri 15 Marzo –Tagata JinjaKomaki (Nagoya)
Kanamara Matsuri 1 domenica di Aprile – Kanayama ShrineKawasaki (Tokyo)

Lascia un commento