KARMA NEGATIVO

Portinaio . Nobodyknowsme, Portineria, Psicosi Collettiva, Volantinaggio web, We are Family 165 Nessun Commento

Più o meno il principio karmiko (come lo spiega il sito il giardino degli illuminati) afferma che le azioni del corpo, della parola e dello spirito sono al contempo causa e conseguenza di altre azioni. In sostanza non esiste il caso, ma ogni evento o gesto è interconnesso all’interno di una rete di legami di causa/effetto.

Quindi qualsiasi cosa tu faccia ti ritorna indietro in qualche modo.
Tranne il boomerang, con quello ci riescono solo gli Australiani. 😛

Io applico questa legge molto spesso, ma nonostante tutto, intorno a me succedono solo cose grottesche. E allora non so a chi dare la colpa.
Mia madre sostiene che sia il diavolo, mia zia invece i suoi fratelli, che sono poi i miei zii :-P.
Quindi alla fine è colpa della famiglia.

Fare buone azioni è da coglioni. E’ “il detto comune”.
Come se il buonismo avesse assunto un’accezione negativa. Viviamo in un periodo storico dove le masse fuggono da guerre assurde, dove il nostro vicino è pronto a sparare e il furbetto diventa automaticamente il figo del quartiere.

I miei parenti hanno festeggiato il compleanno di mia mamma organizzandole una festa in pizzeria.
Che bel gesto. Partito dal cuore e finito direttamente nel culo a qualcuno.
Qui il karma non c’entra, questa è perversione.
Mia mamma e i miei zii non parlano con la loro sorella.
I miei zii odiano la famiglia di mia padre.
Mia zia odia tutti. Tranne me! 😛

Seduto al tavolo, mentre mia mamma soffiava sulle candeline, mi domandavo: Il karma chi punirà?

Mia cugina? Che non ha fatto altro che guardare da un’altra parte?
Oppure un’altra mia parente, che in tempi non sospetti non vedeva l’ora che mio nonno tirasse le cuoia.
Ma il karma non guarda in faccia a nessuno.
Ripeto. Qualsiasi cosa tu faccia quello è in agguato.
Hai ucciso una zanzara? E allora pagherai più tasse.
Hai imprecato alla vecchia rimbambita perchè non partiva con il semaforo verde? Ti si romperà il giunto cardanico e il semiasse dell’auto al prossimo incrocio.
Fa niente se tu vai a messa e dai un Euro a quello delle rose. Se il tuo pensiero è negativo, ti beccherai una tranvata sui denti.
I miei parenti si detestano così tanto che sono diventati una barzelletta.
La prima è mia madre, che si stupisce ogni volta che mio padre viene ricoverato.
Com’è possibile che nessuno dei suoi fratelli sia realmente affezionato a suo marito?
Ti risponde il karma.

Se ti trascini dietro questioni irrisolte da 40 anni, non ci sarà Viakal o acido muriatico a ripulire le incrostazioni.
La compassione non è un atteggiamento di tutti. Boccaccio invece scriveva che era “umana cosa”.

L’anno scorso ho fatto il giro dei parenti per scoprire i torbidi segreti di Pulcinella che li affliggono.
Sembrava il gioco del Telefono senza fili. L’inizio non è mai come la fine.
Ai fatti venivano aggiunti appellativi volgari, eventi mai successi, distorsioni della mente e rancori infantili.
Nessuno ha colpa.
Le reazioni poi diventano stravaganti e bizzarre.
C’è la zia ossessionata, che pensa che tutti tramino contro di lei, talmente ossessionata che una volta mi ha detto “Sono entrati i ladri in casa mia, sono certa che sono stati i tuoi zii a organizzare tutto”
C’è chi ti confessa riservate confidenze, che sembrano uscite da un libro di Ammaniti.
Sta di fatto che ho conservato nei miei appunti storielle tragicomiche che non fanno altro che confermare la mia tesi: sono tutti matti! 😛
E con la vecchiaia si peggiora.
Ma come fare con questa storia del Karma?
Bisogna ingannare la mente e cercare il più possibile una strada verso l’illuminazione.
E pensare che il vicino di casa di mio zio vende lampadari, ma non si parlano da 20 anni. Peccato per lui sarebbe stato più semplice.

1) Sostituire i pensieri negativi con pensieri positivi è una soluzione estremamente efficace.

 Mio zio pensa che la famiglia di mio papà sia un covo di camorristi.
Pensiero positivo: chiamo Roberto Saviano, così scrive un libro e diventiamo tutti ricchi.

2) Si dice che il fallimento sia un altro passo verso il successo.

Mia zia ha avuto relazione con un uomo che poi è morto.
Pensiero positivo: falle scaricare Tinder.

3) Impara a essere paziente.

I miei parenti litigano sempre.
Pensiero positivo: Moriranno tutti.

4) Considera le esperienze karmiche negative come lezioni universali, slegate dal presente, che possono svelare la tua personalità.

 A mio padre hanno amputato una gamba.
Pensiero positivo: Mandalo a Ballando con le Stelle

5) Acquisisci nuova forza dagli eventi karmici negativi.

Mia mamma spera sempre di passare il Natale con i suoi fratelli.
Pensiero positivo: Le mie zie non sono delle cuoche provette.

6) Rimani impassibile ed evita i pensieri di vendetta.

Mia zio una volta ha detto che avrebbe sparato a mio padre, se solo si fosse avvicinato a casa sua.
Pensiero positivo: Finiremo al Tg5

7) Ama il tuo nemico.

Il cugino di tua madre, quello accatone che andava a trovare mio nonno durante le ore di lavoro, che poi segnava come straordinari,  ti ha chiesto l’amicizia su Facebook.
Pensiero positivo: Puoi cambiare identita.

8) Medita

L’ho fatto QUI. Funziona davvero. 🙂

Durante la farsa festa di mia madre, si parlava del più e del meno. Nessun argomento scottante è stato toccato. Se non quello dell’anello di mia nonna, che nell’asse ereditario è finito sulle dita della nuora e non della sua seconda figlia, che lo bramava manco fosse un gioiello di Bulgari.
Quando tutti si sono alzati per uscire allegramente dal ristorante, qualcuno aveva dimenticato il cellulare sul tavolo: lo zio Becco, come lo chiamano simpaticamente i lettori di questo blog. (QUI i suoi teneri commenti da Bar Sport)
Il karma mi ha suggerito di restituirlo al legittimo proprietario, perché se gliel’avessi buttato in un cestino non avrei ottenuto niente. Come non ho ottenuto un semplice grazie.

Il Portinaio

 

Lascia un commento