KAWAII MONSTER CAFE’

Portinaio . Ego del Cosplayer, L'altro Mondo, Otaku da morire, Videocracy, Volantinaggio web, Vorrei essere l'Arte 1614 Nessun Commento

Ha aperto ieri il bar più colorato del mondo.
Ovviamente a Tokyo.
Da un’idea di Sebastian Masuda, visionario artista addicted del mondo kawaii.
Il quartiere Harajuku avrà finalmente il posto giusto per lolite gotiche, mio mini pony antropomorfi e ragazzine con un senso estetico tutto loro.

kawaii monster cafè harajuku
Ad accogliervi troverete cameriere con parrucche ignifughe e abiti fluorescenti pronte a mandarvi il fegato in tilt.
Il bancone del bar è una specie di medusa viola, i tavolini sembrano giostre uscite dal Paese delle Meraviglie e la tea room assomiglia all’ incubo di un diabetico.

kawaii monster cafè harajuku
Il menù è allucinante: spaghetti colorati con vomito di unicorno, popcorn modificati geneticamente, cose fritte che meglio non sapere, bistecca di pollo accompagnata con cioccolato, broccoli e salsa di essenza di drago.

kawaii monster cafè harajuku
Se volete solo bere qualche cosa, dissetatevi con cocktail analcolici e ghiaccio luminoso, frullati celestiali di tapioca, lacrime di angelo mischiate al mango e frutta fresca spacciata come elisir di lunga vita.

kawaii monster cafè harajuku
Non fatevi domande in questo bar. Presentatevi vestiti in modo (in)decente, non come dei geometri del catasto.
Se poi non vorrete più uscire, state tranquilli sul sito del Cafè c’è anche la sezione Recruit.
Devi avere più di 18 anni, essere uomo, donna o transgender.
Devi incarnare l’icona del kawaii, essere attento al look e ispirarti alle 5 Monster girls che sono: Baby, Dolly, Candy, Nasty e Crazy.
Qui sotto una foto.

kawaii monster cafè harajuku
Se soddisferete l’esigenza dell’ufficio del personale il mondo di Harajuku non avrà più segreti.
Lo stipendio non è un granchè: 1000 Yen all’ora con l’aumento dopo mezzanotte e il rimborso delle spese di viaggio.

kawaii monster cafè harajuku
Il motto è questo: Belli, poveri e vagamente fuori di testa.

Il Portinaio
Per il sito cliccate QUI
Tutte le foto sono di Tokyo Fashion.com

 

Lascia un commento