LA BELLA ADDORMENTATA VOL.2

Portinaio . E' successo ora, In viaggio con il Portinaio, Italians do it better, L'oppio dei popoli, Morto di fama, Musica Maestro, Videocracy 541

La signora che mi ha affittato casa in Abruzzo è molto carina, si chiama come mia cugina e ogni giorno mi regala prodotti dell’orto.
Ho osato mangiare un peperoncino con un po’ di pane e olio e ho perso due sensi. La lingua si è gonfiata, mi è calata la vista e ciao…mi sono risvegliato la mattina alle sei.
La città di Tollo è molto viva all’ora della colazione, ci sono in giro contadini che vanno nei campi, muratori, postini e signore che comprano il pane. Ho trovato al bar uno di Gallarate che chiacchierava amichevolmente con la barista, facendo un po’ il marpione.

“Se mi vuoi venire a trovare ti porto in giro per la mia città”
“Abiti a Milano?”
“Sì, Gallarate. Sono solo 10 minuti di auto”

Cretino! Intanto abiti in provincia di Varese. Ci vuole mezz’ora per arrivare dalle tue parti e l’unica attrazione che avete sono la pista della Malpensa e il negozio Sorelle Ramonda fuori dall’autostrada e poi che cazzo ci fai sveglio a quest’ora? Torna a dormire pirla!

L’Abruzzo è la regione verde d’Europa, ha 21 borghi menzionati nel Club “I borghi più belli d’Italia”. Secondo il mio amico di Popoli è il secondo paese che ha più eremi dopo il Tibet.
I cinghiali sono a volte un problema, possono causare incidenti di notte e danneggiarti il cofano dell’auto.
Sono il frutto di incroci con parenti austriaci o dell’est. Praticamente sono diventati dei Supersayan.
Io non ho mai incontrato un cinghiale però l’ho mangiato. E a distanza di giorni vive dentro di me come un alien.
Quest’anno a Pescara c’era il divieto di balneazione per via dell’inquinamento dell’omonimo fiume che sfocia nel mare.

L’Abruzzo è patria di D’Annunzio, dei parenti di Madonna e ahimè anche di Luca Dirisio.
A Lanciano c’è la famosa chiesa di San Francesco che conserva il Miracolo Eucaristico, ovvero una piccola urna contenente un’ostia trasformata in carne e vino mutato in sangue.

miracolo eucaristico
Sono andato a vederla perché ero curioso come un furetto davanti a una tana di un coniglio.
Di fianco a me c’erano tre anziane che pregavano ad alta voce, una sudamericana che fotografava l’ampolla soprannaturale e un’altra scema che si faceva i selfie con i figli.
Lo so che peccherò di blasfemia, ma a prima vista il famoso sangue ricorda un po’ la cacca di Petunia (noto cane famoso su questo blog QUI se volete leggere qualcosa su di lei) e l’ostia ormai un fungo secco. D’altronde il miracolo è accaduto nell’VIII secolo dopo Cristo, quando un prete biricchino mise in dubbio la sacralità della comunione e Dio lo punì facendolo cagare sotto.

calice miracolo eucaristico
Adiacente alla chiesta c’è un piccolo museo dove vengono mostrate tutte le analisi fatte nel corso degli anni che dimostrano senza nessun dubbio che dentro il reliquiario ci siano proprio un pezzo di carne e del sangue raggrumato.
Ma a Lanciano si vede che erano tutti diffidenti. Pare che un’altra donna, nel 1273, in preda a profondo scetticismo lanciò nel fuoco un’ostia che si trasformò in carne e spruzzò sangue fuori dal caminetto.
Questa ostia però è stata frammentata. Alcuni bocconi sono custoditi a Offida nelle Marche e piccoli crocchini nella chiesa di Santa Croce a Lanciano.

Roby fantini
Ma il vero miracolo è che in Abruzzo il Dj Roby Santini fa il botto nelle feste di paese con le sue canzoni folk western che inneggiano alla masturbazione, al sessismo e alla vita di campagna.


Paese che vai, prodigio che trovi.

Continua domani 🙂

Il Portinaio

 

Per sostenere le popolazioni vittime del terremoto che ha colpito il centro Italia, la Protezione Civile ha attivato un numero (45500) valido sia per telefonate che per sms.
Sul sito della Croce Rossa, www.cri.it, è possibile fare una donazione attraverso questo Iban: IT40F0623003204000030631681 con la causale “Terremoto Centro Italia”.
La Croce Rossa ha anche attivato il numero 065510 per donazioni dirette.
Si può invece donare il sangue all’ospedale Lellis di Rieti, dalle 8 alle 11.

Infine volevo segnalare questa giornalista, tale Federica Torti, che crede di essere Belen. Il suo commneto sui fatti che stanno accadendo con tanto di foto in posa è alquanto imbarazzante.

federica torti terremoto
Ma ci ha già pensato Selvaggia Lucarelli a punirla. Io riporto, come farebbe un Portinaio di tutto rispetto.