LA FESTA DELL’ORATORIO

Portinaio . Italians do it better, L'oppio dei popoli, Portineria, Psicosi Collettiva, Volantinaggio web, We are Family 1834 Nessun Commento

Quando ero piccolo mia zia era attenta alla mia crescita individuale e sociale.
M’invitava spesso a casa sua e mi obbligava ad iscrivermi con i suoi figli all’oratorio feriale del suo paesello, così potevamo divertici insieme agli altri paolotti.
Nel mio oratorio io non ci andavo perchè c’era il prete pedofilo (che è stato arrestato dopo anni di molestie e si è preso 16 anni di carcere, ma ora è libero per problemi di salute. L’ho scritto trenta volte nel blog!!!!) e poi preferivo stare con i miei amichetti atei e drogarmi come tutti i bambini normali. 😛
Ma niente! Lei era inflessibile. Armati di zainetti di poliestere Invicta passavamo giornate a fare giochi del cazzo e a sudare.
I miei cugini si facevano lunghe sedute di calcio, calcio balilla e calci in culo perchè non volevano mai pregare.
Io mi annoiavo a morte, peggio che guardare la trasmissione della Balivo che ti insegna come fare le trecce, replicare il vestito di qualche troia della tv, ricostruirti le unghie per una serata milf e cucinare piatti in meno di 15 minuti.
Bè se non l’avete ancora visto “Detto Fatto” su Rai Due ve lo consiglio!
Mia mamma rimane incollata al suo schermo piatto Samsung per capire la ricette delle zucchine bollite. Una versione concentrata di Real Time per i poveri.
Non fatemi cambiare discorso perchè l’oratorio è stato per me croce e delizia.
Avevamo sempre 2000 Lire a testa per comprarci le caramelle e quel liquido schifoso in bottigliette colorate. Ve lo ricordate? Come si chiamava?
Aspettate che lo cerco su internet…

(Dopo tre ore)

Non ho trovato niente a riguardo. Tutti parlano di spuma, ginger e cedrata. Ma in questi giorni sono tornate di moda con il nome di Trinketto.
Avete capito adesso?

bibite oratorio trinketto

Io e i miei cuginetti ne andavamo pazzi. Ma non sapevamo che stavamo ingerendo Acqua, Zucchero, Acidificante: Acido Citrico E330, Aroma, Conservanti: Potassio Sorbato E202, Sodio Benzotato E221, Coloranti, Uranio impoverito ed essenza di topo delle Langhe.
Però ci dava energia per affrontare le Via Crucis a sorpresa, la breve messa del mattino e quella del primo pomeriggio.
L’oratorio dei miei cugini era più moderno e meno cattofascista del mio.
Mia mamma non se la prendeva più di tanto che non frequentassi la chiesa. Anche lei da piccola era rimasta vittima di molestie da parte del prete…

“Che cazzo scrivi!!!!”
“Tu me l’hai detto?”
“Deficiente! Io ti avevo raccontato che una volta il prete durante la confessione mi aveva chiesto se avevo avuto pulsioni sessuali e se con tuo padre ci toccavamo nelle parti intime”
“E tu cosa gli hai risposto?”
“Mi sono vergognata e mi sono messa a piangere”
“E poi ti ha consolata come solo lui sapeva fare?”
“Ma cosa dici????”
“Vabbè posso inventarmi nel blog che sei stata abusata?”
“Io l’ho fatto solo con tuo padre!”
“Mamma!!!!! Nella vita bisogna avere altri metri di paragone”
“Ma su quello di tuo padre puoi appenderci 7 asciugamani bagnati!”
“Zitta! Mi viene il trauma infantile!!!!”

L’albero della cuccagna era vietato ai minorenni, il campo da basket sembrava un forno crematorio e il calcetto era sempre occupato. E che coglioni!
Finivo le mie giornate a guardare dalla panchina gli altri menarsi.
Poi ogni tanto ci portavano in piscina e una volta anche in gita a Cogne, prima del delitto della Franzoni.
Com’eravamo felici io e i miei cugini.
Mia zia si vantava di crescerci bene e consigliava mia madre di portarmi dallo psicologo perchè giocavo a pallavolo e per lei non era da maschio alfa praticare questo sport da femminiello.
Così mentre loro litigavano sulla mia educazione sessuale io diventavo campione del settimo cielo e persino anche del lancio dell’uovo.
A pregare non mi divertivo, ma cercavo di impegnarmi. Poi con il tempo siamo cresciuti, abbiamo scoperto il pub, i parcheggi e le discoteche e quel luogo inventato da Don Bosco era diventato qualcosa di cui vergognarsi.
A me non manca, ma ultimamente hanno organizzato una festa e ho notato che il programma per far divertire i bambini non è cambiato poi così tanto.
Ho rubato il volantino (graficamente terribile) per condividerlo con voi.

Mercoledì:
Apertura con una Santa Messa animata dai giovani dell’oratorio dove durante la celebrazione faranno il gesto di condivisone delle preghiere con la comunità.
Sto gesto della condivisone non so cosa sia, ma se volevate incuriosirmi non ci siete riusciti! 😛
E con questo il programma del primo giorno è finito!
Ma che festa è??? Siete pazzi? Manco una bancarella con delle rotelle di liquirizia e le caramelle alla cocacola!

Giovedì: Niente! State a casa a guardarvi Sky.

Venerdì:
Cena per i fiaccolisti, ingresso fiaccola e a seguire gioca con i fiaccolisti.
Forse hanno sbagliato a scrivere. Prima di fare la cena bisogna far entrare la fiaccola no? E poi che egocentrici sti fiaccolisti! Un’intera giornata dedicata a loro. Non lo sanno che è pericoloso giocare con il fuoco?

Sabato:  
Apertura Bar (e poi tutti ubriachi a vomitare nel campo da calcio)
Eliminatorie torneo di Scala 40 (Ed è un attimo che finisci nel girone delle slot machine)
Apertura Asta Mesta (Già dal nome mi vedo Capodimonte rubati dalla credenza della nonna e venduti come oggetti unici per la loro fattura – che poi è vero – ma sono talmente brutti che dovrebbero essere banditi insieme alla bambole di porcellana)
Il ricavato dell’Asta non sarà devoluto a nessuno, servirà all’oratorio per pagarsi la connessione internet.
Concerto dei S.C.B.
Banda abbastanza amatoriale che suona queste canzoni:

Lo sanno che è sessualmente esplicita? Praticamente è un inno al bukkake.

“Stanno piovendo uomini amen.
Uscirò, lascerò che mi bagnino tutta
stanno piovendo uomini alleluja”

Poi non dite che sono io il blasfemo!
La festa continua con l’inaugurazione della mostra fotografica “immagini del mondo” e una bella grigliata!
La serata si conclude con uno spettacolo teatrale dei ragazzi, ovvero un sabato di merda!

Domenica:
Santa Messa (Mai una volta che un prete ti prenda alla sprovvista e ti dica: oggi parapendio!)
Vendita torte e aperitivo.
Il ricavato verrà usato per rifare gli orli ai pantaloni del Don.
Caccia al tesoro e altri giochi per ragazzi (il banchetto dei baci è stato bruciato per sospetta mononucleosi, le ragazze in età fertile verranno allontanate in caso salti la luce)
Aperitivo Etnico con pietanze dei paesi vicini e lontani, balli di gruppi dei 4 continenti. (i neri hanno il ritmo nel sangue e anche l’uccello grosso!)
Poi è un attimo che appena esci dall’oratorio bisogna andare a bruciare i campi rom, schifare i cinesi e dare la colpa ai rumeni quando qualcuno ti ruba in casa.
Alle ore 20 apertura Griglia e Cuccagna Show (il primo che si rompe la noce di capocollo potrà tornare il giorno dopo sulla carrozzina messa a dispozione dell’oratorio, qualche anima buona che ti spinge la trovi sempre.)

Lunedì:
Risottata e proiezione delle foto dell’estate.
Altissimo il rischio di fuggi fuggi generale!
Estrazione della Lotteria.
Primo premio: Un voucher di dieci Euro da spendere sul sito HOLYART. Vi consiglio il pacchetto di Ostie sconsacrate da 500 pezzi al soli 2,97 Euro!
P.S. Durante la festa inoltre saranno attivi i gonfiabili. (Lasciamo stare le battute maliziose)

Alla fine la pecora smarrita ritorna quasi sempre. A meno che sia caduta in un burrone! 😛

Il Portinaio

betty page

Lascia un commento