L’AMORE E LA VIOLENZA (Recensione alquanto bizzarra del disco dei Baustelle)

Portinaio . Musica Maestro, Portineria, Psicosi Collettiva, We are Family 1169 Nessun Commento

E’ uscito il nuovo album dei Baustelle e tutti improvvisamente parlano dei Baustelle.
Ne parlano bene. Come un viaggio a Copacabana.
Ne parlano male.
Con un livore che non vedevo dai tempi della diatriba fra le signore della musica Marcella Bella e la Rettore.
I Baustelle dividono l’opinione pubblica, come il fegato alla veneziana.
E io non posso perdermi questa occasione, ma siccome non voglio fare la figura del ciarlatano che non capisce di musica, la recensione del disco la faccio fare a mia madre.
Non me ne vogliano i loro fans.

Per chi non conosce mia mamma: è alta un metro e cinquantotto centimetri,  ama perdutamente Gianni Morandi, crede che Biagio Antonacci un giorno avrà un rapporto sessuale con lei e colleziona prodotti per le pulizie.

“Madre dovresti ascoltare il disco di questo gruppo e dirmi cosa ne pensi”
“Sono tuoi amici?”
“No!”
“Sono i Matia Bazar?”
“Ma no!!! Sono i Baustelle”
“Mai sentiti”
“Ma come? Cantavi sempre una loro canzone qualche anno fa”
“Non ricordo”
“Spremi le meningi”
“Ho solo i mandarini”

Mia mamma è diventata sorda da un anno a questa parte.

  1. LOVE
    “Che spavento! Ma che cos’è?”

    “Credo sia un incipit”
    “Ma non cantano?”
    “Dura pochissimo”
    “Sembra l’inizio di un film ambientato in Sicilia”
    “In che senso?”
    “Sei davanti alla televisione! Puoi spostarti? C’è Raz Degan a Verissimo. Lo sai che va all’Isola dei Famosi?”
    “Ma devi ascoltare il disco!”
    “Ma se questi non cantano, che cazzo devo ascoltare?”
    “Chi sono gli altri concorrenti dell’Isola?” :-P2. IL VANGELO DI GIOVANNI

    “Questa canzone è molto bella. Sembra di stare nel 1950”
    “Ma tu avevi 3 anni nel 1950”
    “Io mi ricordo quando sono venuta al nord, avevo due anni”
    “Vabbè”
    “Mi ricordo che ci trattavano male perché eravamo meridionali”
    “Non parliamo dei tuoi traumi infantili. Dimmi della canzone”
    “Non è che ci capisco molto. Non puoi farmi ascoltare – Banane e lamponi di Gianni Morandi?”
    “O ascolti il cd o vai subito a lavare i panni al fiume!”
    “Parla del Papa, mi piace molto…anzi no parla dei cani. Lo sai che i cani mi fanno schifo!”
    “Guarda che ti porto tutte le mie camicie da stirare”
    “E va bene parlo. Mi ricorda quel siciliano che quando canta non si capisce niente”
    “Malgioglio?”

    3. AMANDA LEAR

    “Questa canzone è molto bella. Non capisco di cosa parla…fammi concentrare”

    Il tempo di andare in bagno e si era addormentata.

    “Scusami. Lo sai che ho ancora i postumi della febbre. Cosa stavo dicendo?”
    “Stavi provando a indovinare il titolo della canzone”
    “Parla del lato B…sarà culo”

    4. BETTY

    “Lui ha una bella voce. Ma fa il cantante?”
    “No. Credo abbia una piccola gastronomia a Vimodrone”
    “Questa canzone è un po’ tetra. Dice putrefazione. Chissà la puzza.”

    5. EUROFESTIVAL

    “Questa canzone mi piace. Ma chi è che canta? Prima era un maschio. Sono i Ricchi e Poveri?”
    “Ti è tornata la febbre?”
    “Però sono bravi questi Baustation”
    “Baustelle”
    “Sono bravi questi BaustellA”
    “Con la E”
    “BEstellA”
    “Io ci rinuncio”
    “Senti pirla, lo so che mi stai facendo fare questa cosa solo per umiliarmi sul tuo BloB”
    “Con la G”
    “E piantala di correggermi!”

    6. BASSO E BATTERIA

    “Mi ricorda una canzone…aspetta c’è l’ho sulla punta della lingua”

    Dopo 35 minuti.

    “Sandokan la tigre di MoNplacENS”
    “Facciamo che ti ricorda solo Sandokan”

    7. LA MUSICA SINFONICA

    “E’ tornata a cantare la brunetta dei Ricchi e Poveri”
    “Non è lei!!!”
    “Sembra Rondò Veneziano. Mi piace. Posso ballarla?”


    “Ti sei fatta male?”

    8. LEPIDOPTERA

    “Questa canzone è bella. Lui ha una voce profonda, ma non capisco perché dice che quando finirà la guerra andrà a far l’amore in Inghilterra. Fa freddo, piove sempre e hanno la moquette. Gli inglesi sono un po’ – vuncioni – non è meglio Vasto? Fa più caldo e poi c’è il mare”

    9. LA VITA

    “Fa molta confusione”
    “Non mi sembra. E’ una canzone bellissima. E’ la mia preferita”
    “Con la M”
    “Cosa?”
    “Fa molta confusione”
    “Lo so che non è il tuo genere musicale, ma sforzati. Non possiamo sempre ascoltare Radio Italia”
    “Spostati dalla Tv!”

    eredita

    10. CONTINENTAL STOMP

    “Si sono dimenticati di cantare”

    11. L’ERA DELL’ACQUARIO

    “Questa canzone ha l’allegria degli anni 70”
    “Quale sarebbe l’allegria d quegli anni?”
    “Si andava a ballare”
    “E poi?”
    “Una nostra parente si drogava”
    “Continua m’interessa questo argomento!”

    12. RAGAZZINA

    “Devi andare a fare la spesa perché io e tuo padre siamo influenzati”
    “Ma devi finire la recensione del disco”
    “Senti! Non ho tempo da perdere, devo cucinare, finire di vedere l’Eredità con Fabrizio Frizzi. Ora prendi la lista e corri all’Esselunga. E usa la mia tessera per caricare i punti Fidaty, che lo so che fai il furbetto e li metti sulla tua”

    Il Portinaio

    Ti ha lasciato un figlio, Foster Wallace, tre maglioni
    e queste cazzo di parole senza senso dentro le canzoni,
    ma tu devi resistere, imparare bene a non aver paura (Basso e Batteria – Baustelle)

    l'amore e la violenza

 

Lascia un commento