L’AMORE NON VA IN PENSIONE

Portinaio . Portineria, Raccolta differenziata, We are Family 2130 8 Commenti

abraham simpsonSe i miei parenti scoprono che ho scritto questo post, rischio il linciaggio, la diseredazione e anche la disidratazione. Ma siccome alcuni sono tirchi e gli altri pensano che il linciaggio sia “lanciare le pellicce di lince” mi sa che morirò di sete!
Mio nonno (pace all’anima sua) doveva essere un grande amatore, mentre mia nonna (pace all’anima sua) doveva avere una pazienza infinita. Spesso dormivo da loro durante i weekend, sopratutto quando c’erano feste tipo carnevale, halloween e 1 maggio.
Forse i miei mi abbandonavano per “consumare” un po’ il loro matrimonio, ma non sapevano a cosa sarei andato incontro.
Per rendere la mia permanenza più gradevole, mio padre mi comprava ogni genere di scherzi di carnevale: dalle fialette puzzolenti all’inchiostro simpatico, dai vermi finti agli adesivi che riproducevano i graffi sulle auto.
Passavo tutto il sabato pomeriggio a molestare i vicini e i bambini.
Attaccavo le gomme da masticare sui citofoni, facevo i gavettoni ai ciclisti e mettevo uccelli morti nella cassetta delle lettere.
Quanto ci siamo divertiti con gli amichetti!
Credo di non essere stato rinchiuso al Beccaria solo perchè riuscivo sempre a scappare in tempo. Fossi stato una lumaca, a quest’ora, sarei ancora a fare rieducazione mentale in qualche istituto per disadattati e amanti dello splatter.
A casa di mia nonna si cenava abbastanza presto, tipo verso le 7e30, poi si giocava a scopa e infine si guardava Fantastico con Pippo Baudo in tv. Forse era meglio prendere la via della droga, visto che quella della seta era troppo lontana.
Io avevo tutti i miei trofei in tasca: code di lucertola, fialette all’uovo marcio e il pallone petomane, quelli che si metteva sulle poltrone prima che uno si sedesse.
La sera mi annoiavo, perchè non sapevo a chi fare gli scherzi e, tempo zero, crollavo dal sonno.
Mio nonno mi guardava come se fossi stato un deterrente per la libido di sua moglie.
Spesso dalla mia cameretta sentivo “No, c’è tuo nipote”, ma non capivo.
Una domenica mattina successe l’irreparabile.
Sveglio come un grillo già dalle 7, sentii arrivare dalla stanza dei miei nonni delle parole che sembravano più le regole del Tiwster.
“Più a destra”, “No, spostati”, “Attento vai più al centro”.
Aprii piano piano la porta e li vidi uno sopra l’altro, ma sotto le coperte.

Cosa stavano facendo?
1) Giocavano a carte sotte le lenzuola
2) Cercavano i calzini di mio nonno
3) Contavano quei pochi peli pubici che gli erano rimasti
4) Si toccavanomona simpson

Non percepivano la mia presenza,  ero silenzioso come un gatto. Mi avvicinai al letto per vedere se stessero bene.
Ma niente loro non sentivano. Volevo urlargli “Ma che cosa state facendo?” ma la cosa mi divertiva.
Non ero un piccolo guardone e neanche un voyeur minorato.
Mio nonno continuava a dire “Così va bene?” e mia nonna rispondeva affranta “Sì va bene”
Poi lui replicava ” E adesso ti piace?” e lei distrutta dalla stanchezza ” Sì”.
Dovevo avere percepito la vergogna di mia nonna, che non voleva mai assecondare i piaceri sessuali di mio nonno, in presenza dei nipoti.
Così dopo qualche minuto andai in camera mia, presi le fialette puzzolenti gusto vomito e carogna fetente e posi fine allo strazio di mia nonna!
“Potere della puzza in forma liquida vieni a me!”
Ruppi il vetro delle fialette e iniziai a spargelo sulle lenzola, come fa un prete quando benedice la casa.
In un nano secondo sembrava di essere alle solfatare di Pozzuoli o nei cessi della stazione!
Mia nonna iniziò a lamentarsi
“Ma ti sei cagato sotto?”
Nel corridoio ridevo come un matto.
Dopo un secondo li sentii alzarsi e litigare per l’odore.
“Hai scoreggiato?”
“No sei stata tu?”
“Avrai delle piccole perdite!”homer e marge fanno l'amore
Tutto orgoglioso tornai a letto, facendo finta di non aver visto niente e fiero di aver salvato mia nonna dal sesso mattutino.
E non sono neanche rimasto traumatizzato!

Il Portinaio

Tags: Portineria We are Family

Trackback dal tuo sito.

Commenti (8)

  • Enrico

    |

    Ahahahaha Fantastico

    Rispondi

  • arisio

    |

    Beh, proprio proprio NON traumatizzato NON direi……vedendo il blog un peletto di trauma forse…….meglio, perche’ quello che scrivi qui e’ piuttosto buono……

    A.

    Rispondi

  • Nazgul

    |

    W i nonni, è così che nascono i nipoti…

    Rispondi

  • putredine

    |

    il classico aneddoto che un giorno potrai raccontare ai tuoi nipoti…
    grande portinaio!
    y

    Rispondi

  • melissa

    |

    hjbcbdbbkdfbkj n e troppo bello far l’amore

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    hjbcbdbbkdfbkj?? E’ sanscrito? 😛

    Rispondi

Lascia un commento