NESSUNO E’ PROFETA IN PATRIA

Portinaio . Amico è, Il cinema costa troppo, Italians do it better, Teatro a volte, Videocracy 4138 Nessun Commento

Lorenzo Ciani alias Watanabe è tornato con un nuovo progetto.
L’avevate conosciuto in Portineria con il suo delirante filmato, poi tolto dalla rete per via di magagne con le liberatorie e invidie creative, con i suoi pesci parlanti, morti per chissà quale motivo e i suoi documentari – inchiesta.
Watanabe ha fatto di più. Ha teatralizzato tutto questo, producendo e scrivendo uno spettacolo che, gli amici toscani e non, potranno vedere il 16 Ottobre a Montelupo Fiorentino.
Qui sotto potete vedere la locandina dell’evento…al mio 3 ridiamo!
Cristo Lorenzo sembra il manifesto degli AVN Awards, i premi per il cinema porno!!!
Lo sai che ci sono 100 categorie che vengono premiate?
Ti vedrei bene candidato per la “Best solo sex scene”, “Most Outrageous Sex Scene“, “Best Amateur Series” e perchè no anche “Best Lubricant Manufacturer”
Ora senza togliere niente alla tua grafica che ha fatto un lavoro eccellente, poteva aggiungerti però un “collo”, toglierti 4 peli e rimaneggiare quell’espressione da “ops mi scappa”.

lorenzo ciani watanabe

Lost in Jakarta è la sua ultima produzione video, un documentario sulla sua avventura al Film Festival della salute della cultura in Indonesia, dove ha vinto la menzione d’onore come miglior “Best interracial sex scene” per il documentario Tartufo di Sabbia”
Un misto fra Paranormal Activity e La strega di Blair ma con un occhio arguto e curioso. Altro che i filmatini delle vacanze di Licia Colò!

Abitiamo in un paese che sta fra il grottesco e l’inverosimile. Dove la mediocrità sembra la via del successo, la meritocrazia non è scritta nel dizionario e un contratto lavorativo nasconde insidie terribili.
Ci sono quelli che fuggono, chissà dove, forti del loro cervello, ma chissà con quale vuoto interiore.
Poi ci sono quelli che rimangono, che io reputo i più forti, con i loro motivi più disparati che possono essere legati al cuore, al coraggio e alla determinazione.
Quelli che conosco non sono guidati solo dalla vanità dell’ego, hanno una scintilla in più, smuovono la terra, distruggono dighe e riaprono i tombini, perchè sanno che non siamo ancora prosciugati.
Caro Lorenzo, per quello che so cosa c’è dietro Lost in Jakarta posso dirti che la propulsione del finale ridà il giusto equilibrio alla tua anima, che 40 minuti sono spesi bene.
Il resto lo sai, le buone intenzioni non rimangono mai impunite.
Quando ti diranno che “Non funziona” non mostrare il fianco, la solitudine mentale di quelle persone non fa per te, per me e per tutti noi.
Se riuscissero a guardare nella tua GoPro Hero 3 Black edition forse vedrebbero un altro mondo, ma non tutti sono nati con gli occhi.
Quindi fammi questo favore, il 16 Ottobre quando ti troverai davanti alla platea, non cercare il posto vuoto piuttosto rimonta a costo di rimetterci la milza.
Io mi circondo di artisti perchè non so disegnare, dipingere, riprendere e suonare. Dipendo dal loro talento, assorbo la loro creatività e tremo davanti alle loro debolezze.
Mi muovo fra malinconia e allegria, sono fuori allenamento da un paio di anni e cerco risposte che non avrò mai, ma alla fine trovo sempre qualcosa da scrivere.

Siate la scelta, non l’alternativa perché è l’atto d’amore ultimo che possiate fare verso voi stessi e verso chi non sa, non vuole, non può scegliervi. (F.P.)

Il Portinaio

Ps: Basta farti chiamare Maestro che lo fa già quell’egocentrico di Amedeo Minghi e scusa se ho messo mano al tuo manifesto, ma oggi non avevo niente da fare e così ti ho aggiunto due vertebre, tolto mezza spalla, moltiplicato capezzoli e tatuato stelline da tronista. Ora vai e spacca!

WATANABE

 

Lascia un commento