SCHIZZETTO DI NATALE

Portinaio . Portineria, We are Family 2006 10 Commenti

natale horror

Per anni sono stato ossessionato dal Natale.
Già da Agosto iniziavo a pensare alla lista di amici e parenti a cui fare il regalo.
I miei genitori mi hanno mandato in analisi  al centro “Babbi Natali anonimi” senza però ottenere dei miglioramenti.
Sono arrivato ad un massimo di 63 persone in lista. C’erano proprio tutti, persino il barista sotto casa.

“Ma perché fai il regalo a quello dei capuccini?”
“Mi regala il fumo”
“Mi sa che sarà l’ultimo anno! L’hanno arrestato!”
“Bene, depenno dalla lista”

Con gli anni ho ridimensionato la lista, che rimane comunque impegnativa.
E così la vigilia potrete vedermi in giro in auto mentre corro freneticamente a consegnare i miei doni.
Sto attento ad ogni minimo particolare, dal packaging al biglietto, dal colore della coccarda alla frase d’impatto.
Ogni fortunato che riceverà un mio pensiero sarà certo di avere qualcosa di originale.
Per la zie di solito scelgo qualcosa legato ad un ricordo.
Prendo le foto di quando erano giovani e le modifico al computer, le ficco in una cornice da 3 Euro e poi le commuovo con effetti speciali.

“Tieni zia questo per ricordarti quando eravamo ancora una famiglia unita”
“Perché ora non lo siamo più?”
“Beh no… i tuoi fratelli si allontanano di 300 km durante le feste!”

Così mentre lei mi spiega come fare lo “schizzetto” e quante medicine dovrà prendere il mattino del 25 dicembre io penso veramente a quando eravamo una famiglia unita.
Forse i regali che faccio assomigliano più a me che a chi li riceve.
Vi state chiedendo cos’è lo schizzetto vero?
In spagnolo si dice “Irrigador” ed è quell’aggeggio che serve per fare il clistere.

schizzetto irrigador pic indolor
Mia zia ogni volta mi spiega dettagliatamente come pulirsi il colon.

“Poi vedi devi riempirlo con dell’acqua calda…”
“Bollente?”
“Ma no scemo! Sennò ti bruci le pareti dell’ano”
“E poi cosa devi fare?”
“Spingi e ti riempi di acqua fino alla gola”
“Ma sicura che non vomiti?”
“No! Semmai mettici anche un po’ di sapone o di olio”
“Prezzemolino? Due funghetti?”

Fare il regalo a una zia miliardaria è invece molto più difficile.
La mia è tanto ricca quanto tirchia.
Siccome festeggio il compleanno lo stesso mese di Natale lei fa un forfait:

“Tieni il regalo di compleanno e Natale insieme!”
“Grazie zia 50 Euro mi fanno proprio comodo!
“Prego nipote mio!”

A lei, vedova allegra, porto sempre qualcosa che le ricordi suo marito con tanto di frasi commoventi tipo “Ogni ricordo ritorna sempre a casa”, “L’amore non si seppellisce” , “48 morto che parla…piantala di dare 25 Euro a tuo nipote”.
Lei si mette sempre a piangere, mi dice che “ti voglio bene”, ma poi per qualche strano motivo sparisce per tutto l’anno.
Rimango affascinato da quanto sia algida e fredda e, nonostante io sia stato per anni il suo unico nipote, per lei resto solo “un bravo ragazzo”. E intestami una casa pidocchia!!!

“Che bella questa foto…non dovevi spendere i soldi”
“Veramente l’ho staccata dalla tomba di tuo marito!”

Il mio consiglio se siete in ritardo con i regali è: puntate all’effetto emotivo cercando qualcosa che commuova prima di tutto voi stessi.
Basta con ‘sti telefonini e tablet che servono solo per farvi ignorare, fanculo i cd e i dvd e stop ai maglioni di lana cotta.
Ben vengano quest’anno filmini porno amatoriali, magari con protagonista la vostra vicina, pupazzetti Hentai in atteggiamenti lesbo, giocattoli vecchi che ricordino l’infanzia perduta oppure trash, per rendere più moderno il salotto di casa vostra.
Non fermatevi al solito gioiello di brillanti o alle tetraplegiche paio di Hogan. Cercate il libro più bello, perché la cultura non basta mai, il fumetto più divertente perché sarà lui a farvi compagnia la sera o magari una serata insieme ad un concerto.
E se proprio non vi viene nessuna idea brillante…chiamate me! Trovare spunti originali e di dubbio gusto è rimasta una mia ossessione!

santa claus dead

Il Portinaio

“Gabry mi ha chiamato tua cugina e mi ha detto cosa ti ha preso per Natale. Sei seduto?”
“Tranquilla sono sulla tazza del cesso”
“Beh ti ha comprato una cintura di pitone arancio! Ha detto che voleva farti un bel regalo”
“Beh dopo la sciarpa di cartapesta cinese presa l’anno scorso anche un rotolo di carta igienica sarebbe bellissimo”
“Vuoi che faccio la gnorri e le dico che non ti piace?”
“Ma è evidente! Quelli a Natale si regalano i piumini di Pierre Cardin bianchi e i lupetti neri”
“Ma cosa ci fai in bagno?”
“Sto facendo l’”Irrigador”…non puoi capire ti apre la mente!”

Tags:

Trackback dal tuo sito.

Commenti (10)

  • Bea

    |

    Io lo faccio sempre, l’Irrigador!! 😀 AUGURI!

    Rispondi

  • Bea

    |

    No…ecco perchè non funzionava a dovere!

    Rispondi

  • angela

    |

    auguri bellezza!!!!!!! sempre bello il Natale….. 🙂

    Rispondi

  • Tiva

    |

    Io invece inizio a pensare ai regali di Natale troppo tardi, dal 20 dicembre in poi, ma fortunatamente c’è mia sorella che mi fa la lista delle persone, lista dei regali da comprare, poi li compra, fa i pacchetti e i bigliettini con la mia firma (falsa). Alla fine l’unico regalo che compro è quello per mia sorella xD

    Auguri 🙂

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    Buon anno Tiva! Cos’hai regalato a tua sorella?

    Rispondi

  • Davide

    |

    Hahahah lo schizzetto! Non ci crederai, ma quel packaging l’ho fatto io qualche anno fa hahahaha

    Rispondi

  • Tiva

    |

    Dei trucchi presi da Kiko (e quasi mi vergogno a dirlo, ma non li ho scelti io anzi è stata mia sorella stessa a dirmi cosa prendere e cosa non prendere.. Però per il compleanno le avevo fatto molti regali quindi sono perdonata 😉 )
    Un’altra cosa divertente è che io e una mia amica ci siamo fatte lo stesso regalo! xD

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    Kiko non è quel negozio dove sperimentano i trucchi sugli animali? Tiva passa subito a Chanel! Spendiamoli sti soldi! 😛

    Rispondi

  • Tiva

    |

    Forse dovrei creare una linea di trucchi tutta mia, “spenderei” meno 😛

    (quella cosa di Kiko è vera?)

    Rispondi

Lascia un commento