SE SANREMO 2019 FOSSE UNO STRILLO (Quarta serata)

Portinaio . Eventi Stikazzi, Italians do it better, Melevisioni, Musica Maestro, Portineria, Psicosi Collettiva 445 Nessun Commento

Orfano della mia amica giapponese, che mi ha aiutato con le votazioni durante le prime tre puntate di Sanremo, questa sera darò il timone del Festival a un social dipendente e agli strilli dell’edicole.
Nel frattempo a Varsavia:

toto cutugno
(quello nel poster dovrebbe essere Toto Cutugno)

Cristina D’Avena con Federica Carta e Shade – Senza farlo apposta
Voto del dipendente social:
La vecchia strampalata zia Cristina D’Avena che fa le vocine sopra dei cuori infranti non è degna neanche di un hashtag su twitter.

Look: Orgia nel villaggio dei Puffi
In edicola:

Nada con Motta – Dov’è l’Italia
Voto del dipendente social:
Nada è meravigliosa e sostiene quel lagnoso svogliato e snob di…come si chiama? Aspetta che lo cerco su Google.

Look: Alcolisti anonimi 30% cotone 70% acrilico
In edicola:

Noemi con Irama – La ragazza con il cuore di latta
Voto del dipendente social:
Hanno lo stesso punto di rosso dei capelli. #peldicarota #loreal #rossomalpelo

Look: Cenone di Capodanno
In edicola:

Primo ospite della serata Ligabue, che insieme a Beppe Severgnini, Mario Giordano e Red Canzian, è entrato di diritto nella lista di: Uomini che sembrano vecchie lesbiche.

Giovanni Caccamo, Patty Bravo e Briga – Un po’ come la vita
Voto del dipendente social:
Patty Pravo dovrebbe cantare da sola, perchè sennò si distrae. Lo sapevi che Google plus chiuderà ad Aprile?

Look: Predator e le sue vittime
In edicola:

Enrico Ruggeri e Roy Paci con Negrita – I ragazzi stanno bene
Voto del dipendente social:
Dallo sgabello alto alla panchina sul parco il passo è breve. Mi dai la password del wifi?

Look: Pelati presbiti fotocromatici
In edicola:

Il violinista Alessandro Quarta con Il Volo – Musica che resta
Voto del dipendente social:
Scrivi su Google: il Volo albergo

Look: Neanche Remì nel suo periodo più povero.
In edicola:

(povere galline)

Tony Hadley e le coreografie dei Kataklò con Arisa – Mi sento bene
Voto del dipendente social:
Mi sembra di essere tornato negli anni 60, però non voglio pensarci perchè all’epoca non c’erano i giga.

Look: Stanlio e Ollio
In edicola:

Gué Pequeno con Mahmood – Soldi
Voto del dipendente social:
Il giovane è simpatico, il pezzo è divertente, ma non posso perdonargli un terzo dei Club Dogo. Comunque nella tua zona vivono solo anziane, non c’è nessuno su Tinder!

Look: Sabato al circolo
In edicola:

Diodato e Calibro 35 con Ghemon – Rose viola
Voto del dipendente social:
Mi piacciono, ma cristo ho finito i giga!

Look: Pronti per la sala operatoria
In edicola:

Bungaro, Eleonora Abbagnato, Friedemann Vogel con Francesco Renga – Aspetto che torni
Voto del dipendente social:
Antico, come il Blackberry.

Look: Sbeffeggiati dagli stylist
In edicola:

Fabrizio Moro con Ultimo – I tuoi particolari
Voto del dipendente social:
Bravo. Ora però non mi disturbare che sono arrivato allo schema 2000 di Candy Crush!

Look: il gelataio al funerale
In edicola:

Pubblicità.
Nel frattempo a Tokyo:

Maria giovanna elmi
(quello dietro è Gundam)

Neri Marcorè con Nek – Mi farò trovare pronto
Voto del dipendente social:
Su Tumblr hanno vietato le foto porno, è colpa di quel ciellino di Nek.

Look: Preti laici vergini giurati
In edicola:

Rocco Hunt e i Musici Cantori di Milano con BoomDaBash – Per un milione
Voto del dipendente social:
Loro mi piacciono. W Napoli.
“Guarda che i BoomDaBash sono pugliesi”
“Mi si è rotto Google Maps”

Look: Tutti alla Caritas
In edicola:

Brunori Sas con The Zen Circus – L’amore è una dittatura
Voto del dipendente dai social:
Batteria al 3%. Hai un caricatore per il Samsung?

Look: Dobbiamo uccidere Harry Potter!!!
In edicola:

Beppe Fiorello con Paola Turci – L’ultimo ostacolo
Voto del dipendente social:
Hai mai venduto con Subito.it?

Look: Tuta bianca a rischio zoccolo di cammello
In edicola:

Syria con Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte
Voto del dipendente social:
Inutile come Snapchat.

Look: io mi vesto da uomo e tu da donna. Avanguardia pura.
In edicola:

Pubblicità.
Nel frattempo a Timișoara:

Ricchi e poveri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(Coca e mignotte tutta la notte con i Ricchi e Poveri)

Jack Savoretti con Ex-Otago – Solo una canzone
Voto del dipendente social:
Sai che usando l’app Peel Universal Smart Tv Remote puoi spegnere la tv? Ecco l’ho fatto!

Look: acromatopsia cerebrale
In edicola:

Paolo Jannacci e Massimo Ottoni con Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood
Voto del dipendente social:
Lo sapevi che anche l’Inps ha un app?

Look: Insegnanti di sostegno
In edicola:

Irene Grandi con Loredana Bertè – Cosa ti aspetti da me
Voto del dipendente social:
Elettrizzanti come un’asta su Ebay

Look: La badante e la cliente
In edicola:

Manuel Agnelli con Daniele Silvestri – Argento vivo
Voto del dipendente social:
Mi piace, è complessa, bel testo. Facciamo una story su Instagram?

Look: Casa di correzione
In edicola:

Biondo e Sergio Sylvestre con Einar – Parole nuove
Voto del dipendente social:
Giovani, carini e disoccupati. Posso fargli da social manager?

Look: Boy band in estasi davanti a una vetrina di Import Export cinese
In edicola:

Ermal Meta con Simone Cristicchi – Abbi cura di me
Voto del dipendente social:
Minacciosi come la spam

Look: Buonisti all’odore di canfora
In edicola:

Sottotono con Nino D’Angelo e Livio Cori – Un’altra luce
Voto del dipendente social:
La fine del mondo la immagino così. Potete chiudere internet!

Look: Monelli vagabondi
In edicola:

Morgan con Achille Lauro – Rolls Royce
Voto del dipendente dai social:
Loro sono come il vetro rotto del cellulare. Snervanti e tristi.

Look: Prediciottesimo sintetico
In edicola:


Degli altri ospiti chisennefrega. Della classifica possiamo fare a meno.
Torno a pulire, ricordo alla signora del terzo piano di smetterla di aprire la finestra della scale quando piove, che poi l’acqua finisce dentro l’ascensore e succede un bordello.
Ci vediamo domani…forse…

Il Portinaio

Immagini @Nonleggerlo e @altgegiablog

Lascia un commento