SOMETHING ORANGE (Pisapia e le Perfume)

Portinaio . J-Pop, L'altro Mondo, Musica Maestro, Politichese, Videocracy 1293 8 Commenti

arancio neroIn occasione delle elezioni amministrative ho ricevuto a casa milioni di volantini di candidati dai nomi più strampalati. In primis c’era Indovino (in quota al Pd) e Gallera (Pdl), poi il famoso libro della Moratti “le 100 cose che ho fatto”, tra le quali non era menzionato cambiare parrucchiere e trovarsi un nuovo stylist.
Oggi finalmente sapremo se a Milano tirerà aria nuova con Pisapia o rimarremo ancora imprigionati per 5 anni con la Letizia!
Una mia amica qualche giorno fa mi ha mandato questa mail: “Fai sapere che ci sei anche tu con Pisapia, metti qualcosa di arancione“.
Dico sei pazza? Non lo sai che non si abbina con niente, mi sono guardato per mesi “Ma come ti vesti” e non posso buttare nel cesso le lezioni di Carla ed Enzo, guarda che quelli hanno la laurea in “abbinamento”.
Non l’hanno pensata così le Perfume, che si sono presentate vestite di nero e arancione nel loro nuovo video Laser Beam!
Lo stavate aspettando anche voi vero? Non vedete l’ora di imparare il nuovo balletto?
E invece? Sto cazzo!!
A causa del terremoto le riprese del loro video non sono mai stato completate.
La casa discografica piuttosto che sbattersi ha deciso di trasmetterlo così…incompleto!
Dico ma sono scemi?

Abiti concepiti da una una sarta dell’ex blocco sovietico e girato in una pseudo astronavicella.
Le Perfume si dimenano in un salottino con luci stroboscopiche, lanciano raggi dalle french manicure e sembrano delle damigelle di qualche sposa cadavere.
Guardate come girano sperdute fra i meandri dell’astronave cercando una turca per pisciare.
Pare che per cucire gli abiti abbiano usato i tulle delle bomboniere di qualche matrimonio dell’entro terra calabro.
E poi chi è quell’uomo con la valigetta?
1) Lo scrutatore dei seggi elettorali con i risultati delle elezioni milanesi
2) Mr. Tezenis che porta le mutandine di ricambio alle tre piscialetto
3) Lele Mora che vuole rapirle per portarle ad Arcore

Perchè indossa una passa montagna di animalier?
1) Perchè i Giapponesi non sanno fare gli abbinamenti
2) E’ L’uomo tigre
3) Pirla è un leopardo!

tigre

La canzone non è un granchè, sembra la sigla di qualche programma anni 80. Loro ripetono se stesse e poi mi hanno rovinato il post! Ingrate galline!
Meno male che ci pensano i fans di tutto il mondo a risollevare questo tremenda mancanza.
C’è il solito effemminato cileno, che invece di spacciare la droga ci mostra quanto è mal arredata casa sua.

La new entry Nyu con la sua pancetta e il suo appartamento hi tech.

Speriamo si strozzi con la sciarpa o che sua madre lo sbatta fuori di casa a cercar fortuna ai semafori.
M’intenerisce anche questo povero ragazzo giapponese, che non ha un armadio tutto suo e gli tocca appendere le magliette al muro!

Complimenti anche per il microfono bottiglia, io in tempi di crisi ero più creativo e usavo il dentifricio!
Infine questa matta, che indossa abiti succinti da denuncia per oltraggio al pudore.
A lei il mio applauso, perchè oltre a ballare si è cimentata anche nel canto…che orrore!

Il Portinaio

E FORZA PISAPIA!

pisapia ballotaggio

Commenti (8)

  • neve

    |

    In ordine. Le perfume non sono affatto vestite male, la polsiera e la suola delle scarpe arancioni me le metterei pure io. La canzone nun se po’ sentì e il balletto nun se po’ guardà…la Carrà anni luce avanti.
    Le cover so forse meglio dell’originale. Soprattutto la matta, che di oltraggioso secondo me cia solo la voce (pare un omo) e che anche se ha un abitino succinto è sexi quanto una mantide religiosa. Sssecondo me eh! e forza p.sa.p.a (e in codice) 🙂

    Rispondi

  • JamesGT

    |

    .. dai… l’ultima ha abbozzato anche una sorta di doppia voce…

    Rispondi

  • la cozza

    |

    ma davvero ai giapponesi piacciono ancora ste cagate?

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    La cozza questa è avanguardia, c’è anche di peggio, molto peggio!

    Rispondi

  • Bea

    |

    Certo che ai giapponesi piacciono ancora ste cose! Guarda con quali pubblicità ci tediano quotidianamente!
    http://www.youtube.com/watch?v=GwFRXgz_lvg

    Notare, tra l’altro, il telone (anzi 2) steso sul pavimento dalla cozza per evitare che, ORRORE, la suola delle scarpe possa infettare l’ambiente asettico di una casa giapponese (ovviamente è una battuta: non ho mai visto case più lerce di quelle giapponesi, nemmeno quando ero studentella fuori sede).

    Rispondi

  • Bea

    |

    Scusate, ho letto di fretta, pensavo che “la cozza” fosse l’appellativo della matta. Scusa, vera cozza.

    Rispondi

  • Dan (Quello che chiude la Portineria)

    |

    ULTIMO! Complimenti, il regno del terrore è finito. E ora le Perfume che ballano nella sala del consiglio comunale di Milano.

    P.s: Il video non è un granchè (come tutti i loro video) e la canzone pure (come tutte le loro canzoni) ma le Perfume hanno delle belle gambe. Questo bisogna ammeterlo.

    Rispondi

Lascia un commento