TEMPURA PAURA

Portinaio . Cucca in cucina, Portineria 899 Nessun Commento

Il mio oroscopo per il 2013 dice che ci saranno grosse novità in ambito lavorativo, che i cambiamenti arriveranno come bore triestine e che finalmente riuscirò a imparare a cucinare.
Un altro regalo molto gradito di questo periodo compleanno/Natale/Befana è stato il corso di Tempura!
Ho già schifo al pensiero del’odore di fritto che si impregenerà nei miei vestiti di tendenza low cost.
Ma perchè nessuno mi regala un bel robot da collezione o dei guanti tagliati così da girare meglio le caldarroste nel mio banchetto al cimitero?
La scuola di cucina è nella provincia di Varese e ha un nome un po’ malizioso: “La glassa delle fate”, con un logo ancor più spaventoso:

Sono andato perchè lo chef era nipponico e avevo voglia di riavere a che fare con il Giappone.
Solo Budda sa se toccherò il cibo con le mani!
La tempura pare abbia origine Belga. Quindi oltre ai pedofili, la statua del bambino che piscia e i cavoletti…sti Belgi hanno fatto qualcosa di decente.
Secondo Wikipedia dovrebbe essere portoghese.
Secondo mia zia il fritto l’ha inventato lei!
Lo chef, che chiameremo con il nome di fantasia Makomekazzonontibrucilemaninellolio è molto timido e schivo.
Io pensavo che ad un corso di cucina il cuoco spiegasse per filo e per segno la ricetta e invece Makomekazzonontibrucilemaninellolio sta lì fermo come uno stoccafisso, ogni tanto si muove e annuisce.
Meglio fare le domande!

“Scusi sensei da dove iniziamo?”
“Metti olio”
“Dove?”
“Nella pentola”
“Quanto?”
“Tempura è iniziata da prete?”
“????”
“Poi verdura tagli come gioco”
“????”
“Usa olio di Bali”
“Di Bali?”
“Sì vicino Puglia”

Questo non parla Italiano! Mi sembra di essere tornato veramente in Giappone con Mia san e Lady Disturbia!
Evvai con la parata delle cazzate senza senso!

“Scusi sensei ma le verdure dove le puccio?” (pucciare è un verbo che secondo me non conosce)
“Come spiego vapore poi croccante?”
“Io non so cosa stia dicendo…magari proviamo con l’emulazione. Lei fa le cose e noi la seguiamo?”
“Tempura puoi fare con carne, verdura e pesce”

Niente…c’è proprio una barriera culturale. Non potremo mai comprenderci, meglio appendere il grembiule al chiodo e osservare bene cosa fa!

“Ora faccio tempura con crema di spinaci”

Io cerco di evitare a tavola i cibi verdi, perchè se ti si fermano fra i denti sembra che hai baciato il culo ad una capra!
Ora tutto in un fiato leggete cosa ho capito e cosa ha detto Makomekazzonontibrucilemaninellolio sulla tempura:
A capo aperte le virgolette.

“600 grammi di acqua, un uovo, Farina 00 400 grammi, un po’ di ghiaccio, poi metti in frigo e non girare tanto.
Tagliare verdure, spolverare verdure con farina, friggere le verdure meno puzzolenti. Iniziamo con le carote e le appoggiamo nell’olio. Non lanciatele sennò scoppia come fiore. La tempura capisci che è pronta perchè devi diventare amico. Poi la zucchina!
Se butti solo schizzi di pastella fa effetto del fiore o della neve cristallizzata.”
(Poi le appendi all’albero come decoro di Natale, il cane li mangia e muore per problemi al fegato!)

Va bene ho capito! Ora provo io!
Allora taglia la verdurina, buttala nel miscuglio molliccio che sembra vomito di gatto e poi appoggiala nell’olio super bollente!
Ahahahahahahahah!
Ustioni di terzo grado!
Io non ci volevo venire qui! A me fa schifo cucinare! E poi puzziamo “a cane morto”, ci sono gatti che cercano di entrare nella scuola per leccarci il “di dietro”
Sensei Makomekazzonontibrucilemaninellolio senta che odore ha il mio maglione! Sembra che ho due mozzarelle in carrozza sotto le ascelle!

“Scusa ma hai visto dov’è andato il Sensei?”
“Lui quando finisce di cucinare va subito via…è molto timido!”

Eccovi invece delle amichette onnipresenti sul web.
Le ballerine minorenni Tempura Kidz con una sigletta su qualche bibita “friccicariella” che è “come una doccia nella loro bocca”!
Maliziose, coordinate e spaventose!

Il Portinaio

Tags: Cucca in cucina Portineria

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento