VOLEVA ESSERE LA FIERA DEL FUMETTO

Portinaio . Ego del Cosplayer, Eventi Stikazzi, Italians do it better, Ruba i giocattoli 1023 Nessun Commento

adi_cartoom

Milano ha voluto fare le cose in grande e ha oganizzato (finalmente) il suo festival “fumettaro” all’interno del gigantesco polo fieristico di Rho.
Aggiungeteci anche Ludica (ovvero l’incontro degli estimatori dei giochi) e l’Hobby Show per donne in vena creativa e avrete la più grande “ribollita” di fuori di testa!
Per non essere da solo mi sono portato il mio grafico, il mio webmster e il mio vicino! (con l’iganno)
Avevo promesso tantissime case editrici, fumettisti pronti ad autografare le loro opere, nessun psicopatico travestito e invece…l’Apocalisse!
Perdonatemi!

Quest’anno la Fiera ha aumentato i prezzi per gli espositori.
Si partiva da 900 Euro, facendo così scappare gli editori a gambe levate
Grandi gli assenti e negozi di giochini pronti a portare via quella che poteva essere la rivincita su Lucca.

“Ciao che belle scarpe che hai?”
“Grazie…(signorina burrosa vestita da dama del 700 che mastica la cicca facendo rumore)”
“Sono pucciose!”
“Veramente sono dell’Adidas!”

Poi insieme alle altre sue amiche ha inziato a fare un gioco strano, che non ho capito. Si è fatta fotografare in atteggiamenti lesbici e poi è scomparsa fra la folla come se fosse “la morte”.
I “Puzzolones” (ovvero i nerds che necessitano di cure dentistiche e igiene personale) non disdegnano di mangiare per terra come dei cani, si fidano del banchetto dei Noodles che vende spaghetti liofilizzati al gusto di merda, perchè merda disidratata è!
I miei accompagnatori sono fra lo sgomento e la curiosità. Vorrebbero tirare noccioline a questi personaggi, ma ho spiegato che non sono scimmie, ma esseri umani!
Che peccato! Io speravo veramente fosse la rinascita di Milano.
E invece…12 Euro il biglietto d’ingresso, 5,10 quello della Metro (prezzo extraurbano) 24 Euro fra panini, patatine e bibite (ho offerto il pranzo ad uno dei miei ospiti perchè mi sentivo in colpa), 1 Euro il caffè di metà pomeriggio, totale: 42,10 Euro. L’unico pupazetto che volevo ne costava 50!

GK_QueenHimika00

 

Quanti cazzo di soldi si deve portare un ragazzino per togliersi uno sfizio?
E poi dove sono i fumetti??
Basta! Qui ci vuole una rivoluzione. O togliete i giochini di mezzo e promettete agli editori di portare estimatori “della carta” oppure cambiate nome in Fiera del giocattolo! E che minchia! Non vi costa niente!
Nell’area “ludica” c’era la zona dedicata ai combattenti del Vietnam. Club di Softair, Paintball e guerriglieri urbani agghindati come dei Rambo di periferia e sempre tesi come delle corde di violino. Fascistelli pronti a darsela di santa ragione e bambini eccitati alla vista di kalashnikov giocattolo.
Poi ci lamentiamo se la gente sbrocca e spara alla moglie o al compagno di banco.
Dall’altra parte invece vecchiarelli erano intenti a pubblicizzare i loro modellini e l’associazione “Amicitreni“. Ovviamente con un ritardo di mezz’ora sulla partenza! 😛
Sono tornate in auge le automobiline telecomandate, gli elicotteri e i Lego.
I mattoncini colorati stanno diventando sempre di più oggetto da collezione. Il famoso Taj Mahal prodotto dall’azienda danese costa la bellezza di 1800 Euro. Hai voglia a ciulare pensioni al nonno per averlo!
Le carte Magic restano per me sempre un mistero, già fatico a contare i punti a scopa, figuriamoci rievocare draghi effemminati e mondi paralleli disarmando stregoni con le doppie punte.
Ho visto una carta che costava 100 Euro! Dico siete matti?
Il Club 501italica, gli invasati di Star Wars, mi hanno legato con un filo di nylon, solo per aver rivolto loro la parola. Neanche i testimoni di Geova sono così insistenti. Io volevo solo sapere quanto costava il vestito da Stormtroopers bianco, che mi piacerebbe indossare quando vado a fare la spesa all’Esselunga
I Cosplayers sono ormai un fenomeno radicato che va oltre la moda.
Alcuni mi fanno sempre ribrezzo.
Ho visto un Daredevil che sembrava un bambino del biafra con una tutina di Heather Parisi, anoressici che indossavano il custume di Batman della terza media, Biancaneve con i baffi, Baffuti con biancaneve sulle spalle (forfora), tre Iron man che assomigliavano a ferri da stiro e tanti cloni di Naruto e altri personaggi di cartoni animati a me sconosciuti.
Sto invecchiando. Ormai di Creamy, Haran Banjo e Holly Hutton non v’è più traccia.
Mi sono accorto di essere equidistante fra gli otaku di terza generazione e i miei ospiti, che volevano uccidere tutti questi stamburati pieni di tartaro.
Non ho più la sindrome di Peter Pan, ma non sono ancora pronto a lasciare l’Isola che non c’è.
Vorrei solo che fosse più a buon mercato!

Il Portinaio

“La fiera trovate tante bancarelle e i cosplei…ci saranno tanta gente vestita, ci saranno tanti stend che lanciano gaggiet…c’è un servizio pullman dove sono io mi conviene andare in treno…

Lascia un commento