FIDATI DEL CUORE

Portinaio . Italians do it better, Morto di fama, We are Family 2613 1 Commento

Una volta il mio postino era simpatico, si fermava a chiacchierare sotto casa e mia madre, da vera terrona, gli offriva il caffè.
Poi a furia di scroccare deve aver avuto una crisi di nervi per colpa della caffeina e l’hanno licenziato.
Al suo posto è arrivato un ragazzino simpatico, che con la sua bicicletta sgangherata ammiccava alle nonne e vendeva il fumo sottobanco ai nipoti.
Ora credo sia a S.Patrignano.
Ieri ho svuotato gli armadi con mia madre. Purtroppo con un magro bottino. Quelli della Caritas dovranno attendere tempi migliori.

“Questo va bene?”
“Mamma è un top di paillettes, ti sembra che i bambini del Kenya possano aver bisogno di robe del genere?”
“Metti che devono andare a una party?”
“Non ci sono feste patronali in Africa”

Alla fine abbiamo buttato via due pigiami che mio padre ha gremato con le sigarette.

“I giornali del 1987 possiamo buttarli?”
“No!!! Ci sono delle ricette interessanti”
“Le penne alla vodka e panna prosciutto e piselli?”
“Non vi piace il vintage a voi giovani?”

Quatto quatto, mentre era seduta sulla tazza del gabinetto (ebbene sì anche le madri defecano) le ho fatto sparire 10.000 copie di Chi, Dippiù, Diva e Donna, Confidenze, Intimità e Carestia (un nuovo giornale inventato da me!).
Vedi la sfiga ad avere lo zio parrucchiere! I giornali non finiscono mai…
Mentre mi divertivo a stracciarli nel bidone della differenziata ho notato la rubrica “La Posta del Cuore” di Carlo Rossella.
Cazzo! Questo è il mestiere della mia vita! Rispondere a domande paradossali e bizzarre.
Voi sapete chi è Carlo Rossella?
Giornalista e dirigente d’azienda voltagabbana. Dal partito comunista è passato sotto le ali di Berlusconi a metà anni 90.
Ha diretto Panorama, il tg5 e il tg1. E’ colpa sua se esiste la trasmissione Verissimo.
Ora dovrebbe essere presidente della Medusa film e da anni si parla della sua dubbia sessualità. Poi non possiamo dirlo ad alta voce sennò rischiamo di essere accusati di omofobia.
Bene. Andiamo a leggere queste letterine (che puzzano di finto come le cineserie), le risposte di Carlo (o Rosella) e perchè no…anche le mie!

NUDISTI PER CASO
Adorato Carlo, le scrivo con un po’ di imbarazzo. Sono un barista di Milano sposato con figli. Mia moglie mi ha chiesto di portarla in Grecia su un’isola di nudisti. Io ci sono stato in quei posti e mi dicevano che le donne sposate erano le più disponibili. Faccio bene a essere un po’ spaventato dalla proposta di mia moglie? Francesco da Milano

Francesco caro, l’importante è non perderla mia di vista. E stai molto attento ai nudisti per caso, quelli che girano senza mutante, non per naturismo, ma per ben altri motivi che conosciamo. (C.R.)

Caro Carlo sono il Portinaio. Se a tua moglie sono venute strane voglie, fatti due domande! Mentre tu sei al bar a stappar crodini lei è a casa a fare…mmm non mi viene la rima.
Il nudismo è una filosofia di vita, poi come in ogni luogo di cul…to ci trovi sempre l’integralista o il cazzaro. Il signor Rossella non so come fa a conoscere quelli che girano “senza mutande per altri motivi”…

Detto questo se vuoi un consiglio rasati e spalmati uno schermo totale sulle zone intime. Per le corna invece prova con delle palline di Natale.

ALLA RUSSIA CON AMORE
Brillante Carlo, quest’estate grande svolta! Vado a Mosca a conoscere la famiglia della mia fidanzata. Vorrei fare colpo sui suoi genitori, che possiedono un’importante società di import-export. Come si conquistano i russi? Gli porto una compilation di Abano e Romina? Saluti Giovanni da Milano.

Caro Giovanni vai in un negozio e compra due coperte di Cachemire griffate e vedrai che farei colpo su i tuoi futuri suoceri. (C. R.)

Giovanni! Prova a darmi aggettivi come brillante o adorato e vedi dove te li ficco i cd degli ex coniugi Carrisi.
Non ascoltare quel borghese di Carlo! Sai quanto costa il cachemire? Risparmia per quando ti dovrai separare, perchè si sa…moglie e buoi dei paesi tuoi! Se vuoi proprio fare colpo sui tuoi suoceri arricchiti, impalati i testicoli nella Piazza Rossa, come ha fatto QUESTO artista.

L’ADDIO PIU’ VELOCE DEL MONDO
Conciso Rossella, il cantante Max Pezzali sembra abbia annunciato alla moglie l’intenzione di separarsi via Twitter, quel social network che permette di lanciare messaggi di 140 caratteri al massimo. Sono certo che anche lei, come me, abbia sempre apprezzato gli uomini di poche parole: ma così poche non le sembra eccessivo? Mauro da Cortona

Caro Mauro, in questi casi meno si dice e meglio è. Gli adii devono essere rapidi. La vita non è una ficiton. (C.R.)

Circonciso Mauro hai appena dato del pederasta al sintetico Carlo. Come ti permetti? Ma poi che te frega a te come si separa quello degli 883? Grazie comunque per averci spiegato cos’è Twitter…

LA SCELTA DEL COBRA
Caro Carlo, ho sentito via radio, dalla voce del chirurgo plastico ex marito, che il soprannome di Daniela Santanchè alias “la pitonessa” deriverebbe da una barzelletta un po’ osè. Lei conosce questa storiella? Gigi Milano

Caro Gigi non la conosco. Comunque ai pitone, che la sanno lunga, ho sempre preferito i cobra, sin dai tempi delle mie letture salgariane. (C. R.)

Ma a Milano siete tutti scemi? Comunque se volevate parlare di membri maschili potevate usare altre metafore.

GINNASTICA NOTTURNA
Carlo adorato come fa ad essere così in forma e snello? Sa che uso la sua foto di – Chi – per spronare mio marito a dimagrire? Spero che funzioni. Elena da Vercelli.

Elena cara per dimagrire bisogna mangiare poco, essere vegetariani, camminare molto e fare un po’ di ginnastica. Di giorno, ma talvolta di notte. (C.R.)

Hai capito Elena? O fate la famosa – ginnatica da camera – o manda tuo marito a troie! Vedrai che almeno il portafoglio perderà peso!
E lei signor Rossella cos’è tutta sta malizia?

LE DEBOLEZZE DELLA CARNE
Carissmo Rossella ho fatto una scoperta pazzesca. Qualche pomeriggio fa ero in giro e sono entrata in chiesa. Mentre sgranavo il rosario ho sentito dei rumori inconsueti. Ho allungato l’orecchio e l’occhio e ho scoperto la mia amica che amoreggiava con il parroco. Che faccio? Anna di Arezzo

Anna mia, parla all’amica, ma anche al parroco. Digli che non può violare la castità. A meno di lasciare il sacerdozio e mettersi con una di quelle signore che gli piacciono tanto (C.R.)

Anna! Dove cazzo vivi? Non dire niente a quei due! Rischi di essere bruciata viva e usata come concime per la cicoria. Torna a casa e sgrana i fagiolini!

PATTINI CHE PASSIONE!
Caro Rossella sono un nonno in apprensione. Il mio nipotino vuole imparare a pattinare. Che cosa succederà a scuola quando lo sapranno? Diventerà lo zimbello della scuola. Mi dia un consiglio? Federico di Siena

Caro Federico anche io da piccolo pattinavo. Una meraviglia. Lasci fare e pattinare.

Caro Federisco si preoccupi! Guardi chi era Carlo Rossella da giovane!

milly carlucci pattini

Il Portinaio

 

Commenti (1)

  • Alessia

    |

    aaaaaaaaaaaahahahahhahahahahahahahahahahahaaaaaahahahah 😀

    Rispondi

Lascia un commento