HO GUARDATO SANREMO (con un cantante famoso)

Portinaio . E' successo ora, Eventi Stikazzi, Italians do it better, Melevisioni, Morto di fama, Musica Maestro, Portineria, Psicosi Collettiva, Volantinaggio web 1115 Nessun Commento

Diciamolo questo San Remo poteva partire con il botto morto. E invece Gabriel Garko si è salvato. Meno male.
Tutti hanno parlato dell’esplosione nella villa che lo ospitava: “Incidente per Garko, fasciato e con il collare, morta una donna sotto le macerie”.
Forse dovevano scrivere: “Morta la signora Maria Grazia Gugliermetti proprietaria di un immobile a Sanremo, ospitava giovane attore in erba”.
Mia madre lo ama, non si è persa neanche un suo telefilm su Canale 5. Io ho provato a guardarlo 5 minuti e l’ho trovato imbarazzante. Sulla testa di Garko ci sono più lame che sul Trono di spade. C’è quella che lo vuole omosessuale, l’altra pieno di botox e a mio avviso anche un piccolo spadino che lo vuole cane a recitare.
Non mi è molto simpatico, ma Carlo Conti ci ha visto lungo, quest’anno le calinghe di Voghera in età da marito sbaveranno sul teleschermo e mia madre vorrà finalmente un toy boy.
Poi scusate se Garko fosse gay sarebbe Manuela Arcuri. 😛
Ok.
Quest’anno l’ho fatta grossa.
Un mio amico, nonché webmaster del Portinaio è il vicino di casa di un cantante famoso. L’ho obbligato a organizzare una serata vip.
Ho giurato di non rivelare la sua identità. Pena l’autodistruzione di questo blog!
Subito le cose più frivole: Garko vestirà sartoria Battistoni, che non sono stilisti, ma come ha sottolinetato l’attore del peccato e la vergogna sono sarti! Sanno cucire. Speriamo lo vestano da uomo.
Conti parte subito, senza preamboli e ringraziamenti. Presenta Fragola.

Lorenzo è elegante e con il capello fonato.
Canta Infinite volte.
Giudizio della maestra: Guardi suo figlio si presenta bene, ma dovrebbe cambiare scuola, puzza con i piedi.
Voto del giurato di eccellenza nonchè cantante misterioso: E’ una canzone adatta per vincere Sanremo.

Finalmente arriva la valletta: Madalina GheneaNon so chi sia e da dove viene. Wikipedia dice che è diventata famosa con la pubblicità della compagnia mobile 3 e per essersi bombata l’attore Michael Fassbender. Come tutte le vallette dice la stessa cosa: “Sono emozionata, mi piace stare qui, sono straniera”. Manca giusto – vorrei fare l’attrice e grazie per questa opportunità – per chiudere il cerchio.
Nel frattempo Salvini twitta:

salvini twitter
Per le signore che vogliono sapere da chi fosse vestita: Alberta Ferretti nel periodo pre-mestruo.

Seconda cantante in gara: Noemi.
Non si smentisce mai con il suo rosso che oscilla fra Milva ed Emanuela Villa.
Non sarà mai un rosso Noemi.
Canzone: La borsa di una donna.
Giudizio della maestra: Sua figlia ha problemi di concentrazione. Forse sono i fumi della tinta?
Voto del giurato di eccellenza nonchè cantante misterioso: Canzone d’altri tempi. Con una storia dietro.

Lo so che volete sapere chi è il cantante che sta seduto al mio fianco. Ma ho fatto la promessa e l’ho firmata con il sangue. Potremmo giocare a Indovina Chi.
Porta gli occhiali? No!
Ha il cappello? No!
E’ un maschio? Sì!

Virginia Raffaele alza il livello del Festival, peccato che Carlo Conti come spalla sia utile come uno stercoraro in un bidet. E’ il wc che devi pulire!

I Dear Jack sono orfani del loro cantante Alessio Bernabei, hanno quindi deciso di sostituirlo con un eliminato qualsiasi di X-Factor.
Alessio Bernabei è uscito dalla porta ed è rientrato dalla finestra. Sarà presente anche lui a Sanremo. Vabbè praticamente c’è lo zampino di Gomorra. 🙁
Cantano Mezzo respiro.
Giudizio della maestra: Bambini state zitti!
Voto del giurato di eccellenza nonchè cantante misterioso:
Silenzio. Che non vuol dire assenso.

L’atleta centenario Giuseppe Ottaviani arriva prima di Gabriel Garko. Mia mamma mi ha chiamato per lametarsi. “Voglio carne fresca!!!”

Eccolo arrivare Il bell’arcangelo, attore affermato delle reti mediaset, l’uomo che non deve chiedere mai l’intervento di un chirurgo estetico.
Teso come una corda di violino, racconta subito un aneddoto sul suo arrivo al Festival e del fatto che non abbia detto a nessuno che lo avrebbe presentato. Ride da solo. Gelo in platea, come quando recita.

Debora Iurato e Giovanni Caccamo.
Lei con dei capitelli disegnati sulle spalle, lui sconvolto sempre dai capitelli.

deborah iurato vestito
Cantano Via da qui.
Giudizio della maestra: Tutti e due in presidenza!
Voto del giurato di eccellenza nonchè cantante misterioso: Pensavo peggio. Comunque melassa.

Altro giro di Indovina Chi.
Ha gli occhi azzurri? Non mi ricordo 😛
Ha i capelli neri? Mi sembra. 🙂
E’ alto? Sì!

Garko presenta la Pausini come spiazzante e simpatica romagnola! (la banalità degli autori)
Laura si presenta vestita da Veronica Castro (troppa la sua permanenza in Messico). Canta un medley. Sembra Medea, ma quando parla è subito Piadineria Wanda.

laura pausini festival di sanremo 2016
A me piace. Ma pare che l’ultimo disco non stia brillando in classifica. Ecco perché in questo periodo è ovunque. Ieri sono andato a buttare la spazzatura e c’era lei, al mercato idem, persino alla riunione condominiale.
Comunque le perdoniamo tutto, anche l’abito rosa antico, che pare sia stato cambiato all’ultimo minuto per colpa del FattoQuotidiano che l’aveva spoilerato su Instagram.

vestito pausini sanremo 2016commento il fatto quotidiano pausini

Gli Stadio.
Dio! Non li ho mai considerati nella mia vita.
Cantano Un giorno mi dirai.
Giudizio della maestra: Rientrate quando ve lo dico io.
Voto del giurato di eccellenza nonchè cantante misterioso: Questa canzone è stata rifiutata da Vasco Rossi perché è troppo sdolcinata.

Che figo avere un ospite importante. 😛

Arisa si presenta in pigiama. In effetti non era mai andata via da Sanremo. E’ tre anni che sta in Riviera. Dicono che gli affitti siano ottimi in bassa stagione.
E’ in gara con Guardando il cielo.
Giudizio della maestra: Hai finito di alzare la mano?
Voto del giurato di eccellenza nonchè cantante misterioso: Non male. Un po’, dico un po’, fuori dal contesto.

Adinolfi si è scagliato in questi giorni contro la Rai ed Elton John. La presenza del cantante inglese pare sia una misera propaganda della teoria gender e dell’omogenitorialità.
Ecco cosa scrive il direttore del noto giornale La Croce durante il Festival:

adinolfi facebook

Che cazzo Adinolfi!! Tutta l’Italia è davanti allo schermo per criticare abiti e canzoni e tu pensi sempre allo sperma e alle tube di falloppio. E datti pace, che se passa la legge Cirinnà l’Esselunga non mette i punti Fidaty sugli uteri in affitto. Non è che tutti i gay vogliono riprodursi e prendere a nolo vagine.

Ruggeri si presenta con la fascia arcobaleno, così come ha fatto Noemi e Arisa.
Canta il primo amore non si scorda mai, titolo un po’ arcaico, con citazioni melodiche da film horror di Dario Argento.
Giudizio della maestra: Alla fine dell’ora fermati un attimo in classe che ti devo parlare.
Voto del giurato di eccellenza nonchè cantante misterioso: Un cenno di sorriso.

I Bluvertigo sono attesi al festival come il nuovo catalogo dell’Ikea. Peccato che Morgan sia completamente afono.
Cantano Semplicemente (titolo rubato da una canzone degli Zero Assoluto).
Giudizio della maestra:
Lasciate stare la polvere del gesso.
Voto del giurato di eccellenza nonchè cantante misterioso: Testo interessante. Hanno fatto di meglio.

Bisogna togliere i sacchettini di canfora dalla giacca di Gabriel Garko. Il ragazzo è teso e dice sciocchezze senza senso.
Porello, ricordiamoci che stava per morire. Meno male che è ignifugo, un po’ troppo.
Ridatemi Arisa presentatrice!

Elton John non ha fatto nessuno dichiarazione scandalosa, nemmeno un peto con la ascelle. Noioso e con il parrucchino di Mengacci.
La presenza della Parietti in platea mi ha dato più brividi, se non ci fosse lei, Sanremo sarebbe Bordighera.

Penultimo è Rocco Hunt.
Canta Wake up.
Giudizio della maestra: Si tranquillo puoi andare in bagno, ma poi fammi il favore di non tornare.
Voto del giurato di eccellenza nonchè cantante misterioso: Mi dispiace devo andare a casa. E’ stato molto piacevole conoscerti.

Ma come?? Mi abbandoni così??? Adesso che volevo chiederti l’autografo!
Maledetto! Adesso vado a masterizzare i tuoi cd e li vendo sotto banco al mercato.

Chiude sto pippone di Festival Irene Fornaciari, che non si rassegna a inseguire il successo.
Non ce la fa. Anche Wikipedia non è clemente con lei. Andatevi a leggere la biografia della sua carriera QUI.
La sua canzone ha però un tema sociale. Ma questo non la salva. Siamo mica alla Caritas!

Questa prima serata verrà ricordata soprattutto per la pubblicità di San Valentino della Durex.
Il 14 febbraio rompi gli schemi!

Se non è propaganda gender questa. 😛
Con il placet di Adinolfi

mario adinolfi twitterIl Portinaio

orietta berti hard

Lascia un commento