IL PORTINAIO VS SIMONE LEGNO (Anteprima)

Portinaio . Il Designer è il nuovo geometra, Italians do it better, Lavoro sporco, Shopping Compulsivo, Videocracy, Volantinaggio web 1046 6 Commenti

tokidoki milano

Simone Legno classe 1977, il creatore di Tokidoki, arriverà il 10 marzo a Milano per inaugurare il nuovo Tokidoki Shop.
Ha incominciato con un sito web personale e in pochi anni è diventato uno dei creativi italiani più conosciuti al mondo. Il suo stile è pregno di “Giappone” e la sua arte porta un’aria di freschezza e colore in questo mondo colto da una crisi globale!
Il Portinaio incontrerà Simone in esclusiva per Hickey Magazine, se avete qualche domanda da fargli non esitate, io riporterò anche la voce dei miei condomini.
Ma vi prego non mi chiedete gli omaggini, che non siamo mica alle giostre! 😛

Il Portinaio

Commenti (6)

  • neve*

    |

    Ma daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii c’aveva qualcosa di familiare questo tokidoki!!!!
    Nella mia abissale ignoranza e quando ho comprato un paio di magliette due anni fa (già care eh!) avevo capito che non era giapponese anche se lo faceva, ma che addirittura fosse romano de roma no!
    Grande portinaio, io invece esigo l’omaggino, sennò nun te parlo più ; )

    Rispondi

  • tokyonome85

    |

    gli puoi chiedere di abbassare i prezzi perché io non mi posso permettere neanche un portachiavi…perciò omaggino obbligatorio anche per me

    Rispondi

  • Chiara Zoli

    |

    Portinà,digli che c’è la crisi e che le cose sue le compro solo in saldo o su eBay a fine stagione^__*

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    Guarda che lo so quanto hai speso per la bacchetta di Creamy!!! Altro che crisi!

    Rispondi

  • Ryoga184

    |

    Per quanto mi riguarda posso stimarlo per aver realizzato il suo sogno da imprenditore… Ma il suo brand rimane pur sempre un’agglomerato di idee che qualcun’altro ha avuto……a me ricorda troppo murakami

    Rispondi

  • ohurosan

    |

    io i vestiti giapponesi me li vado a prendere in Giappone 😀

    Rispondi

Lascia un commento