LA GLORIA 3.0 (Bamboccione e Precario)

Portinaio . E' successo ora, Italians do it better, Lavoro sporco, Portineria 1855 13 Commenti

gotan project 3.0I parenti ogni tanto bisogna andarli a trovare, giusto per ricordargli che sei cresciuto dai tempi della comunione, che non hai cambiato religione e che sei sempre disponibile per essere aggiunto nel testamento.
Mio zio ha comprato una cagna nuova, quindi “grande festa alla corte di corte di Francia c’è nel regno una bimba in più”, si chiama Ginevra ed è una trita cazzi.
I miei zii hanno una passione per le bestiole di razza, ma anche di dubbio gusto.
Per anni ho guardato i loro amati yorkshire come se fossero delle bietole con il pelo frisè.
Dopo la moda dei cani da compagnia, negli anni 90, sono passati a quelli da corsa: I levrieri.
Cani denutriti, incrociati con topi e Rossy de Palma. Scheletrici e anaffettivi.
Ora è il momento del Jack Russel, ma nello “zoo” sono anche transitati pitoni, babbuini (e non sto scherzando), scimmie nane, gamberetti giapponesi, pappagallini parlanti, merli indiani, tartarughe ninja, gatti siamesi attaccati per il sedere e uccellini di vario genere.
La scusa per andare a vedere il cane, l’ha trovata mia madre, ovvero questa:

gabriele de risi

Non sapete cosa sta succedendo nella mia famiglia, scopro di avere parenti che mi vogliono bene alla follia. E allora perché non li sentivo da anni?
Perché tutti parlano con me e fra di loro si massacrano a suon di coltellate?
Che sia questa la mia missione? Fare interviste per riuscire a riunirli tutti e mettere fine alle loro diatribe. Il prossimo passo potrebbe essere “C’è Posta per te”.
Ma siccome i postini di Maria sono già andati da mio zio per prelevare un suo dipendente, non credo che prenderebbero in considerazione ancora la stessa location.
Mia mamma è orgogliosa, ormai siamo passati dal volantinaggio coatto davanti ai baracchini dei fiori dei cimiteri, al camion con i manifesti e l’alto parlante “E’ arrivato il Portinaio! Leggete il suo articolo”.

“Gabry quante copie hai comprato?”
“Basta una!”
“Sei pazzo! Dobbiamo spedirlo alla zia e uno al cugino di tuo nonno”
“Ma sarà morto!”
“Sì, mai suoi figli no!”
“Guarda che è quello nazionale, possono andarselo a comprare!”

Mio zio era talmente entusiasta che non si ricordava dove aveva messo l’articolo precedente.

“Gabry non mi ricordo…forse l’ho messo in cantina”
“O forse hai un cane nuovo e l’hai usato per pulirci la piscia”
“Ma no…non lo farei mai”
“Pulire i vetri? Escono benissimo!”
“Ma sei matto?”
“Magari l’hai usato per fare le bombe carta di cacca di cane”
“Dobbiamo festeggiare, vieni ti offro un martini”
“Alle undici del mattino?”

Mio zio non ha ancora capito che siamo una famiglia a rischio: mio padre è diabetico, mia madre sovrappeso e io con un passato da alcolista anonimo.

“Dai tanto è quasi finita la bottiglia, l’hanno bevuta a canna i muratori”
“E secondo te devo bere una cosa dove tutti ci hanno bausciato dentro?”

Bisogna cambiare discorso, sennò questi iniziano a mettermi a disagio con le solite domande: “Perché non sei in Giappone?”, “ Che sfiga che hai avuto”, “Sei ingrassato?”.

Parliamo della piscina che sta facendo costruire nel retro giardino. Che sicuramente non vedrò finchè non riuscirò ad avere un’intervista su Vanity Fair.
Ma mia madre non demorde, ha fatto preparare delle gigantografie su delle mongolfiere ed è ovvio che alla fine si torna sempre a parlare di quello.

“Adesso è famoso”
“Mamma non è vero”
Mio zio “Poi ci manterrai tutti”
“Beh piuttosto mantengo i tuoi animali”
Bisogna trovare un argomento che li scuota emotivamente…ci sono!!!

gotan 3.0
“E’ morto Sai Baba!”
Apriti cielo!
Voi non lo sapete ma i miei parenti hanno avuto a che fare anche con il santone che faceva apparire le catene d’oro e anelli trash.

“Poverino! E di cosa è morto?”
“”Si sarà soffocato con una collana”
“Dai non fare lo scemo!”
“Almeno non farà uscire più le polveri sottili dalle mani”

Negli anni ottanta, quando stare dietro al mistificatore indiano era di moda e da borghesi milanesi, le mie zie e mia madre andavano assiduamente in un centro che le convinceva che Sai Baba avrebbe guarito le malattie dei loro parenti.

“ Gabry guarda che lo zio della zia è andato da Sai Baba”
“Per farsi curare giusto?”
“Sì”
“E che fine ha fatto?”

Non ho mai amato Sai Baba e umanamente mi dispiace che sia morto un uomo, ma se vuoi portare la pace nel mondo e la serenità nei cuori o ascolti Cristina D’avena oppure ispirati a Madre Teresa di Calcutta. Cavoli lavava gli appestati e non aveva bisogno di magie per avere dei devoti.

“Magari puoi diventare come Sai Baba?”
“Mamma sei scema?”
“Lo diceva tua nonna che dovevi diventare Papa”

Domani si sposerà William con Kate, Wojtyla verrà beatificato e tutto il mondo si riunirà a gioire per questo avvenimento mentre io aspetterò con ansia di poter fare un’altra intervista. Perché è l’unico modo di poter riunire la mia famiglia!

Il Portinaio

Grazie Bruna Bianchi del Giorno per l’articolo e la lunga chiacchierata. Questo video è per te, ma anche per tutti noi che abbiamo bisogno un po’ di “Gloria”!

GOTAN PROJECT – La Gloria from Ya Basta records on Vimeo.

Commenti (13)

  • SirDiC

    |

    Congratulazioni per il contratto!
    PS cos’è un venditore freelance di scarpe?

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    Sirdic non lo so neanche io! Licenza poetica…

    Rispondi

  • putredine

    |

    ehi, ma io lo conosco quello… son tre mesi che mi deve scrivere un post su cicciolina!
    :)))

    mitico porty.
    😉

    Rispondi

  • Nazgul

    |

    Sono un po’ confuso, vedo Luca Scassa con un Giapponesino, non ci posso credere che il Porty è quello con la divisa da ghisa…

    Rispondi

  • Sorella Iraconda

    |

    la Gloria è mia madre. Se vuoi te la presto. O ti basta la tua?

    Rispondi

  • Elena

    |

    Mi piace il titolo ” Bamboccione”….ahaha…Dai tuo zio ha chiamato il Cane Ginevra?…

    Rispondi

  • ghiriglori

    |

    cavolo, a saperlo, ti prestavo mia nonna Pina, che per qualsiasi cosa ti lascia una mancia di 50 euro!!! Come lei non ce ne sono più!!! ih ih

    Rispondi

  • Dan

    |

    “Bamboccione e Precario”. Ti è andata bene, pensa se beccavi del “PIRLA”.

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    Dan quella “parola” me la dice sempre mia madre!

    Rispondi

  • tokyonome85

    |

    scusa eh, ma tu suggerisci a me di mettere il guttalax nei cibi dei parenti e poi tu non lo fai?

    Rispondi

  • alessandro

    |

    io lo sempre detto che siete una famiglia di fenomeni…..chi più chi meno.ciao

    Rispondi

  • Fabrizio

    |

    Grande Gabry!!!

    Rispondi

Lascia un commento