BLOGFEST parte seconda (La vendetta di Lady Disturbia)

Portinaio . Blog degli altri, Fai un concorso anche tu, In viaggio con il Portinaio, Italians do it better 2522 4 Commenti

mirko Beehive crocefisso

Ho vinto qualche cosa?
Certo:
1 ) I giochi della gioventù della quinta elementare
2 ) Il mega torneo di pallavolo delle scuole medie
3 ) Il tornero di scala 40 di Cervinia 1994 (primo premio un paio di orecchini d’oro)
4 ) Il concorso della Kappa edizioni 2009
5 ) La fascia di Mister Simpatia alla festa del diploma

A Riva del Garda alla fine ci siamo arrivati. E la Rocca l’abbiamo trovata.
Sta proprio nella piazza centrale.
La Piera quando ha saputo che fra gli sponsor c’era Eurochocolate si è subito fiondata al baracchino, mostrando il suo decoltè per aver cioccolatini gratis.
Ma la delusione era dietro l’angolo.

“Ma non c’è neanche un cioccolato?”
“Ma non vedi che è pieno?”
“Sì ma io voglio quello all’arancia, al rhum, al peperoncino, alla pera, bianco, con le nocciole, Ciao Crem e baci Perugina”

In effetti qui vendevano solo cioccolato a forma di: cornici, francobolli, sigarette e ferri da stiro.
Niente di particolare e sofisticato. Anche il ragazzo dietro il bancone era fuori luogo. Invadente come le cartomanti di Brera.

“Bella ragazza vuoi comprare le cioccoaspirine?”
“No, grazie!”
“Vuoi la cornice da mangiare che poi si trasforma in un portafoto vero?”
“No…”
“Vuoi i francobolli da leccare e poi attaccare sulle lettere d’amore per il tuo fidanzato”
“Gli mando le mail!”

La Piera quando ha un calo di zuccheri si muta in Lady Disturbia, in più ultimamente è diventata ancora più sensibile agli sbalzi glicemici, quindi le basta un attimo per trasformarsi.
Il cioccolataio tritacazzi è stato impalato da L.D. in Piazza delle Erbe. E finemente spolverato con del cacao amaro.
Tutti quelli che hanno partecipato al BlogFest avevano un tesserino al collo ed era giusto averlo anche noi. Perchè privarsi di questo gadget che ti differenzia dagli abitanti stranieri di Riva?

“Ci danno anche la borsina?”
“Certo Piera”
“E cosa c’è dentro?”
“Non lo so…spero tante sorprese”
“Anche la Moleskine?”
“Dicono fino ad esaurimento scorte”

Nella fantasmagorica shopping bag abbiamo trovato:

1 ) Due scatoline di chicchi di cioccolato al gusto alcolico
2 ) Due micro campioncini della nivea
3 ) Due leaflet della Bacardi
4 ) Due leaflet di un’altra azienda che non ricordo il nome

“Ma la Moleskine?”
“Si vede che era finita e ci hanno messo tutto doppio per farla sembrare più pesante”
“E questo cos’è?”

spaccaghiaccio

“E’ uno strumento di piacere”
“E perchè ne hanno messi due?”
“Per te è il tuo partner”
“E noi siamo venuti fino a Riva per ricevere queste cose?”
“Sì, ma c’è anche il premio Radiography. Se gli porti sul palco le lastre del medico che dimostrano che ti sei infilata quel coso verde vinci un soggiorno a Riva per un mese”
“Fai cagare! Prima mangio la mia torta mele e cannella e poi ci penso. Hai visto la mia forchetta?”
“No!”

forchetta radiografia

L’arrivo di Lady Disturbia non si è fatto attendere. Innervosita dalla mancanza di gadget di rilievo ha inizato a dispensare giudizi più o meno motivati.
Dovete sapere che la mia amica è laureata in filosofia, diplomata all’ Istituto Europeo di Design, massaggiatrice, gattara e adorante della dea Pollon; in più e attivista femminista, attenta alle regole dell’igiene intima, PR inside e collezionista di oggetti verdi.

“Senti per cosa ti hanno candidato?”
“Miglior grafica”
“Ti hanno votato dei non vedenti?”
“Lady Disturbia possiamo andare alle premiazioni?”
“Un attimo! Prima volevo sapere perchè hanno usato come testimonial della Nivea quella lì”

nivea-rihanna

“Beh forse perchè è la più cliccata in Facebook?”
“Ma la Nivea è bianca….”
“Mio Dio da quando abiti a Brescia sei diventata razzista!!”
“Ma no! E’ come usare Albano per pubblicizzare la vasectomia”

Lo squillo del cellulare ha fermato Lady SS Disturbia dal confessarmi di aver partecipato a messe nere per far tornare in vita Hitler.
Al telefono era sua madre, la dolce contessa della val di Sabbia.
Da quando la figlia abita in città la vede molto meno e ogni tanto si perde nel labirinto del giardino all’Italiana, quindi deve chiamarla per farsi spiegare dove si trova l’uscita.

“Allora mamma quando vedi per terra dei teschi devi girare a sinistra”
“E chi sono?”
“I bisnonni!”
“E poi?”
“E poi dritto fino a al cadavere della mia gemella siamese…vuoi salutare il Portinaio?”
“Ma è morto l’anno scorso!”
“Non il nostro! Il blogger!”

“Buongiorno mamma della Piera”
“Come stai bel ragazzo…mi manchi tanto!”
“Da quanto tempo non vede sua figlia?”
“Da quest’estate”
“Signora deve sapere che si è fatta bionda, sembra Cicciolina!”
“Prenderà una bella pensione”
“Anche qualcos’altro!”

Alle 9e10 siamo andati nella piazzetta della Rocca. Non nego di aver avuto un certo battocuore. E se vinco veramente? Cosa dico? Che mi hanno votato tutti i miei parenti in meridione? Che è immeritata la mia candidatura come dicono sulla rete?
Non mi sono neanche preparato la poesia da dire sulla sedia.

commenti

Forse hanno ragione…

Forse ha ragione il mio webmaster che e due anni che mi dice “Cambia sto Template di merda! Datti una mossa!”

commento portinaio

Basta la faccio finita!

suicidio pistola

“Ma cosa fai coglione!”
“Voglio morire Lady Disturbia…mi vergogno troppo”
“Ma figurati se vinci…”
” 🙁 ”
“Nel caso conosco delle persone che possono farti espatriare. Mi è arrivata questa mail è l’ho tenuta da conto”

spam

“Cretina è Spam!!!”

Che dire per il resto? In questo ultimo mese tutti hanno speso parole e polemiche per l’organizzazione. Come se tutti fossero capaci di mettere in piedi una cosa del genere.
Una decina di premiati non si sono presentati, chi per rimanere anonimo chi per non affrontare un viaggio in Trentino.
Lady Disturbia inveiva sugli errori della presentatrice, Webmaster pensava di essere ai telegatti e nessuno si fermava a chiederti chi eri.
Magari il prossimo anno domandiamo a Macchianera di fare i BlogAwards a Firenze! Che sta al centro ed è più raggiungibile da tutti. Cerchiamo di candidare anche quei poveri blog che non hanno redazioni, forum e sponsor.
Diamo la parola a tutti e non solo ai soliti noti.
Cerchiamo nella rete i più curiosi e nascosti scrittori. Che sia una vera festa e non una autocelebrazione.
Spinoza si merita il premio come miglior Blog e Macchianera mi deve una Moleskine!

Il Portinaio

“Gabry vuoi vedere il mio nuovo tatuaggio?”
“Cosa ti sei fatta?”
“Il ritratto di mia nonna”
“Veramente? E perchè non ti sei fatta la mia?”
“Scemo…guarda che le mancano i capelli!”
“Poverina era pelata?”
“Ma no pirla! Non l’ho ancora finito!”

Ps Il Mirko crocefisso mi è stato donato dall’artista SirSkape che avete conosciuto qui e che dovete assolutamente votare qua. Almeno lui fatelo vincere! (E’ il quint’ultimo a destra)

Commenti (4)

  • Alan

    |

    percepisco un retrogusto amarognolo nel tuo post,caro amico mio….ci sei rimasto male per non aver vinto?non ti crucciare,io credo che non ne valga la pena…per noi,che grazie al tuo blog troviamo una ragione per sorridere,vinci tutti i giorni 😉

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    Ma che amaragnolo…il cioccolato faceva schifo! 😛
    Tranquillo Alan…oggi ho vinto 5 Euro al gratta e vinci…già ripreso!

    Rispondi

  • Dan (Quello che chiude la Portineria)

    |

    Andra meglio l’anno prossimo. Intanto cerca di qualificarti per le Olimpiadi.

    Rispondi

  • Alan

    |

    5 euro!?!?e non sono meglio di un award?!?!che si fotta macchianera 😀 😉

    Rispondi

Lascia un commento