POOR UNFORTUNATE SOULS (I provini di X Factor 2013)

Portinaio 3740

L’appuntamento è alle otto nella piazza Gae Aulenti, quella immersa nella nuova Skyline di Milano. Come ci si veste per un provino? Un bel completo giacca e pantalone, come alla prima comunione? Mmm…poi se c’è caldo inizio a sudare a cane morto e svengo per la pressione. Una bella maglietta bianca e fresca…cazzo c’è la macchia di sugo! Facciamo così, siccome sono un ragazzo semplice e non devo farmi provinare da nessuno cercherò di stare nell’anonimato. Che brutta parola anonimato! 🙁

LO STRANO CASO DEL CANE CHE SPIO’ IL PAPA

Portinaio 673

Scusate l’assenza, ma tra elezioni politiche, liti famigliari, Papa che appaiono dopo la seconda fumata, compleanni vari e pigrizia assoluta…”Non ho proprio avuto tempo!”. Bando alle ciance (che poi cosa sono?) Le ciance sono (nel vernacolo toscano) le chiacchiere futili e vane, da cui “andiamo a fare quattro ciance”. Per cui “bando alle ciance” può avere il significato “basta con le parole” (e magari passiamo ai fatti). Ma ciance significa anche frottole, stupidaggini, fandonie per cui il significato potrebbe essere “basta con le frottole!”

IL PORTINAIO, PAOLA E CHIARA

Portinaio 2437

Sono mesi che scrivo a Paola Iezzi del duo Paola & Chiara per avere uno straccio di intervista sulla Portineria, ma quelle due manco una risposta, che ne so “Ci hai rotto le ovaie”, “Vamos a bailar non ci scassar”, “Se non sei fashion che cazzo vuoi chiederci?”. Nell’attesa di incontrarle per caso all’Esselunga ho ripensato alle “Paola” e alle “Chiara” che ho incrociato nella mia vita.

IMMORTAL

Portinaio 1976

Per andare a vedere lo spettacolo “Immortal Michael Jackson de Le Cirque du Soleil”, dovete portarvi dietro il fan numero di Michele, una bottiglietta d’acqua e delle gomme da masticare. I biglietti non sono a buon mercato, noi abbiamo optato per “piccionaia vista laterale”, visto che quelli in prima fila costavano 120 Euro (per vedere degli sconosciuti mi sembra un po’ troppo).

VERSO L’IGNOTO

Portinaio 1620

  Mia mamma ha un sogno, assistere per una volta al Festival di Sanremo. Anche io ho un sogno…cioè ne ho tanti, ma per una volta vorrei che mio zio mi invitasse nel suo appartamento a Sanremo! Ci sono andati cani e porci e mai che mi avesse detto in 37 anni “Uè testa di quiz vuoi farti un weekend al mare con qualche troia rumena?“