CREAMYNOLOGY

Portinaio . Ego del Cosplayer, Eventi Stikazzi, Guardavo troppi cartoni, Melevisioni, Otaku da morire, Videocracy 2836 15 Commenti

creamy mami

“Vuoi farti la foto con Creamy?”
“No!”
“Ma dai non ti ricapita più”

Oggi sono andato al compleanno di Creamy, cioè hanno organizzato a Milano una festa per i 30 anni della messa in onda di Creamy, che cade in Giappone il 1 luglio!
Sede di questo party è la Yamato Video, famosa casa di distribuzione milanese con sede vicino a Corso Buenos Aires.
Per non finire inglobato dagli “otaku da morire” mi sono portato dietro il mio amico Vegano, un pittore, un attore, un disinteressato e la moglie del pittore.
Yamato ha allestito questo evento nella sua taverna, con tanto di mostra di una collezione privata di memorabilia e la presenza di Marco Albiero, l’illustratore italiano accreditato alla corte di Naoko Takeuchi (quella di Sailor Moon).
Fin qui tutto bene.
Poi all’improvviso vengo avvolto da un odore di ascella.
Momenti di mancamento.
Inizio a sudare e la moglie del pittore mi guarda come fossi una statua di cera di Madame Tussauds davanti a una stufetta elettrica.
Questa è una trappola, ci stanno rinchiudendo in una prigione tutta rosa per farci morire.
Prima inizieremo a cibarci delle nostre deiezioni e infine passeremo al cannibalismo.
Regna il silenzio.
La mostra ricorda la “smensolata” nella cameretta di una ragazzina che non è mai uscita di casa. 4 bambole e dei giornaletti, due tazzine, un portachiavi e una manciata di peluches.

Possibile che non ci sia qualche disegno originale? Le scarpe da ginnastica di Creamy? Non potevate invitare l’autrice e fare qualcosa in grande? E spendeteli sti soldi!
Come odio la mediocrità!

“Guarda che c’erano un paio di illustrazioni dell’autrice?”
“E dove?”
“Dietro il tipo che disegnava”
“Forse la nebbia di sudore mi ha confuso la mente”

Mentre tutti sono in fila per farsi fare la dedica da Marco, qualcuno inzia a cantare le canzoni originali di Creamy.
C’è un’atmosfera monacale.
Il disinteressato cerca il mio sguardo e mi dice “Sembra di stare in chiesa”.
In effetti l’aria era quella di un funerale, tutti in coda per fare le condoglianze e la prefica di nero vestita che recita la sua lagna.
Ma poi che titoli avevano le canzoni di Creamy?

1) Dimmi che mi ami teneramente
Non puoi dirmelo senza avverbi sdolcinati che mi viene il diabete

2) Rossetto delicato
Facevi prima a scrivere burro cacao

3) Senz’altro amore
Magari era una scopata e via!

4) In pigiama
Mia madre li usa solo all’ospedale!

5) Creamy Mami di Yu
L’autore si stava scaccolando e non aveva ispirazione per il titolo

6) Bellissima emozione
Manco la Pausini è così banale!

Non potevano mancare le Cosplayer. C’era una Yu che fuma le sigarette, una Creamy anoressica e una Duenote Ayase che sembrava più una segretaria coccodè.
Poi l’apoteosi: l’arrivo di un’orientale vestita da “simil Creamy” (praticamente una ping pong girl thailandese) che mimava fellatio con quel microfono rosa che lasciava poco spazio all’immaginazione.

“Vuoi farti la foto con Creamy?”
“No!”
“Dai così la metti sul blog!”

cospalyer creamy

L’avessi mai detto! Yu Morisawa ha iniziato a vantarsi della sua enorme bacchetta, Duenote è svenuta e l’orientale ha fatto questo:

Ora la festa si fa più interessante!
Buon Compleanno Creamy!

Il Portinaio

“Sono grande, ormai lo sai
Le favole non mi van più
Perchè… nella vita c’è di più!” (Creamy)

Commenti (15)

  • Marco

    |

    Questa è letteratura!
    Ed io “ti amo teneramente” ahahahaha

    Meowww

    Rispondi

  • Signor Ponza

    |

    Non ci crederai, ma mi hai quasi fatto venire voglia di esserci stato. Io comunque non ho ricevuto nessun invito da parte di Creamy e sono anche incantevolmente offeso.

    Rispondi

  • DarkAryn

    |

    HAHHAAHAH

    Ma dove l’hai sentita tutta ‘sta ascella? Vabbè che arrivai dopo…

    Comunque sei un pazzo, in senso buono. Bel post.

    Rispondi

  • Oscar

    |

    Ma non fai ridere. Anzi, sei un gran cafone!

    Rispondi

  • Vanessa

    |

    Ammazza che simpatia che c’è nell’aria 😀 O almeno, suppongo tu ti reputi simpatico :/
    Comunque non mi spiego tutte queste critiche verso tutto e tutti, dato che sei rimasto lì tutto il pomeriggio.
    E abbassa un po’ la cresta quando parli delle altre persone, risulti parecchio irritante.
    By la “Yu che fumava sigarette” (perchè sai… Una persona vive anche al di là del costume che indossa e del personaggio che interpreta)

    Rispondi

  • Guido

    |

    si moriva di caldo, e c’era puzza di sudore: confermo!!! :0 e cmq manco una cartolina omaggio sono riuscito a prendere…zero!!!

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    Vi aspettavo con ansia!

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    @Oscar: diceva la canzone “Lady Oscar tutto questo è proprio una battaglia”

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    Vanessa sono rimasto 20 minuti sigaretta compresa!

    Rispondi

  • Watanabe

    |

    Il portinaio con chi si incazza ci va a nozze…e io con piacere faccio sempre da testimone dello sposo 😉

    Rispondi

  • Yadirs

    |

    Parlatene bene, parlatene male… purché ne parliate. 😉

    Rispondi

  • Lia

    |

    E questo sarebbe il famigerato post infamante che ha dato il via ad una campagna denigratoria su FB contro l’autore? Certa gente prima di prendersi tanto sul serio farebbe meglio a guardarsi allo specchio e a prendere contatto con la realtà.

    Rispondi

  • Paola

    |

    Ebbrava Lia, nulla da aggiungere. Caro Porty, umorismo, ironia e satira salveranno il mondo, e peccato per chi non ci sta. E poi sai anche scrivere, il che non guasta mai e non è da tutti. Complimenti, attendo i prossimi con allegria.

    Rispondi

Lascia un commento