SAN ROCCO

Portinaio . Consigli per gli acquisti, In viaggio con il Portinaio, Italians do it better, Musica Maestro, Portineria, Raccolta differenziata, Videocracy, Volantinaggio web 3698 42 Commenti

La festa per il patrono di Ceglie Messapica è sempre un evento a cui non si deve mancare.
Io, per il secondo anno di seguito, ho assistito ancora una volta alla sfilata del buon gusto paesano.
C’è da dire che le donne ci tengono molto a mostrare al maschio meridionale che sanno camminare con trampoli improbabili su pavimenti scoscesi e scivolosi.

Il premio per Miss Eleganza quest’anno l’ha vinto una signora e non una ragazza, e per mia fortuna sono riuscito anche a fotografarla.
signora di ceglie
La Cina ha superato il Giappone nella classifica mondiale delle potenze economiche, e ora è solo dietro agli Stati Uniti. Tempo dieci anni e la seconda lingua a scuola sarà il Mandarino.
Anche le bancarelle di Ceglie risentono dell’invasione gialla: tutti abboccano come pesci davanti ai prodotti inutili che vendono Xia Mei e Micio San. L’oggetto più curioso è il vibro massaggiatore a forma di delfino, ovvero una specie di ferro da stiro per farti vibrare le scapole e farti cadere i capelli (visto le radiazioni che emana).
Tra le cazzate più vendute ci sono il leva-pelle secca per i talloni, da usare anche come grattugia per il formaggio e il rasoio elettrico per barboncini anemici e dal pelo crespo.
I giocattoli attirano i vari bambini come api sul miele,  quelli venduti alle bancarelle di San Rocco sembrano usciti da un Postalmarket degli anni settanta.
“Mamma me lo compri?”
“No Antonio!”
“Ti prego voglio questo giocattolo non conforme alle norme Cee”
I nomi delle bambole devono essere stati messi da qualcuno che odiava qualche sua parente stretta.
C’è “bambola Maria Adele fa la tresca con il cognato”, “ Sonia va sempre dal macellaio da sola” e “Giusy la cozzara batte sulla tangenziale di Ferrara”.
bancarelle di ceglie
Poi ci sono i nomi storpiati che ricordano quelli originali: “Winnie Pupù” (il primo peluches cinese che caga il pollo alle mandorle), “Barbe” (la bambola con la ricrescita più veloce della storia della Mattel), Le Vix (le bamboline con il raffreddore e il moccio dal naso).
Sono tanti i prodotti venduti durante la festa: dai lupini alle mandorle tostate, dalle castagne agli uccellini meccanici.
Le anziane signore, con il loro filo di perle, si trascinano verso la piazza dell’orologio e non sanno che ad aspettarle c’è il solito Tony Barletta o l’onnipresente Aurelio La Rosa che cantano di amori in catene, matrimoni scambisti e primi baci sotto i trulli.
Alle feste dovrebbero bandire i passeggini, i bambini molesti, i tacchi sopra gli 8 centimetri e i parrucchieri andrebbero tutti denunciati all’ordine del Cosmoprof di Bologna. Ho visto donne con tinte viola, capelli neri corvini con ciuffi biondi e cofane alla Nicoletta Orsomando.
Se i parrucchieri dei paesi dell’entro terra pugliese andrebbero rinchiusi, stessa fine dovrebbero fare anche i tatuatori. Basta scrivere sulla propria pelle i nomi dei figli che sembra di avere addosso un armadietto di un asilo. E se poi scopri che non sono tuoi?
Cancellatevi tigri, lupi e rose sul seno, qualcuno potrebbe incappare in una gaffe.
“Che bello il tuo tatuaggio sulla tetta, è un albero della vita?”
“No! E’ una rosa del deserto”
“E quelle radici cosa sono?”
“Smagliature!!”
Ops!
Potrebbe andarvi peggio se non avete più l’età:
“Che bel tatuaggio che hai sulle ginocchia”
“Veramente ce l’ho sul seno!”
Ops!
Basta anche con queste scritte cinesi di cui non sapete il significato.
Mio cugino, tutte le volte che gli chiedo cosa significano gli ideogrammi sul suo avambraccio, mi dà sempre risposte diverse: il lunedì mi dice che vogliono dire “forza e tolleranza”, il mercoledì “cerco coppia con lui contemplativo” e il venerdì “centro massaggi cinese le dita dell’amore”.
Fatevi qualcosa di semi-permanente, seguite la moda di Ceglie che non è la ciabatta con la cavigliera, ma l’unghia pestata. Meglio se quella dell’alluce.
Mostratela con l’infradito di cuoio nera (che fa pandan), se poi riuscite anche a bastonarvi l’unghietta del mignolino senza farla saltare, allora avrete raggiunto il culmine: ovvero il piede in stile pianoforte.
Benvenuti alla festa di San Rocco di Ceglie Messapico dove il gel per i capelli è ancora di moda, dove i cd napoletani vanno alla grande e…
“Guarda che si dice Messapica”
“Ma sulla statale c’è scritto Messapico”
“Tanti anni fa era con la O ma ora è con la A”
“E se la chiamiamo con la E…come pomodore?”
“Ma si dice con la I”
“Messapichi?”
“No, i pomodori si dicono con la I”
“Ne sei sicuro? Senti un po’ qua!”

Il Portinaio

Trackback dal tuo sito.

Commenti (42)

  • Mike

    |

    Ahah, io sono pugliese e da pugliese confermo che tutto ciò che hai scritto (purtroppo) è vero! Ovviamente in percentuale, perchè se fossero tutti così me ne sarei scappato tanti anni fa! Hai colto l’essenza della “crème della crème”, così vengono chiamate le persone come quelle da te descritte. Ahah! 😀

    Rispondi

  • OhuroSan

    |

    Bruttissima cosa, quest’invasione degli orientali sbagliati…

    Rispondi

  • rosa

    |

    divertente!!!
    bravo Gà

    Rispondi

  • Sorella Colta

    |

    Smettila coi Pomodore!!!
    hahahah vedrtai come ti sto combinando la foto…coi pomodore!

    Rispondi

  • Bea

    |

    meno malo che non ti ho fatto vedere i miei tatuaggi …. ne’ ideogrammi, ne nomi, ne rose …..

    Rispondi

  • Enrico

    |

    Bel post,
    vedo che il tema riccorrente sono le unghie dei piedi 🙂

    Viva le cozze con i pomodore!

    Rispondi

  • hyrys

    |

    ahahahah bravissimo purtroppo è tutto vero…anche in Abruzzo sabato in un paesino si festeggia San Rocco….io vado, è il paese dei miei….si comincia domani con Sant’Emidio, poi San Donato e poi appunto, San Rocco. Farò delle foto, così poi te le mando perchè voglio assolutamente i tuoi commenti anche sulle feste nei paesi Abruzzesi!

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    Hyris vorrei essere in tutte le feste paesane da Prato in giù!!!
    Fammi invitare dal sindaco!

    Rispondi

  • stefanorfeo

    |

    AhAhAhAh!!! Davvero tutto il mondo è paese!!!!! il tuo racconto mi ricorda la festa del paese di mia madre, nel profondo veneto… Sono anni che non ritorno ma ricordo che già allora l’unghia pestata si esibiva con orgoglio. E le bancarelle – non ancora cinesi – vendevano enormi ed inquietanti bambole con spumosi vestiti da flamenco in puro tessuto altamente infiammabile da piazzare in bella mostra sul letto della camera matrimoniale….
    I tatuaggi erano rari e ricordavano anni di galera o ingaggi marittimi, ma nellgli uomini andavano molto vistosissimi anelli in pessimo oro a decorare mani grosse e abituate al lavoro nei campi che per l’occasione facevano crescere l’unghia del mignolo come segno di indiscutibile classe…

    Rispondi

  • Marko

    |

    Certo che leggere i tuoi post fa venire gli addominali tanto fanno ridere, sarà che anch’io sono pugliese, ma son siuro che dalle mie parti sarebbe moolto ma mOOOlto peggio, riaguardo al trash!
    Mamma mia Maria de Filippi e Co hnno rovinato mezza Italia…

    Rispondi

  • cesko

    |

    coglione sei solo invidioso(di dv 6 di ostuni,francavilla,martina,villa castelli?)aldilà di questo sei solo un COGLIONE IMPOTENTE!!!!!!……e già c’è una procedura penale per queste persone ke hai fotografato!!! ora sono cazzi tuoi!!!

    Rispondi

  • CESKO

    |

    NON HAI IL CORAGGIO DI RISPONDERE APERTAMENTE….. VERO??? COMUNQUE SE NON CANCELLI QUESTO ARTICOLO ANDRò AVANTI CON LA PROCEDURA PENALE!!!PERCHè C SONO FOTO DI PERSONE CHE STAI DIFFAMANDO VIOLANDO LA LEGGE SULLA PRIVACY!!! INFORMATI BAMBINO DEL CAZZO!!!

    Rispondi

  • Jimmy

    |

    fantastico! c’ero anch’iooooooooo!!!!!!!
    e ho passato la maggior parte del tempo a chiedermi non solo se si dicesse “messapico” o “messapica”, ma anche dove cadesse esattamente l’accento, se sulla a o sulla i..

    Rispondi

  • Sorella Colta

    |

    @CESKO: come mai tutto questo livore???

    Rispondi

  • david

    |

    Oioi Cesko te e la privacy. Da un giornalista e un avvocato: non ci sono gli estremi per nessuna denuncia perchè questo articolo non diffama nessuno. Coperto il dolce visino della fotografata, vediamo se sporge denuncia Viviana con le sue amiche. E tu, cesco, stai ancora alla guerra dei campanili? Ceglie contro Martina, Francavilla contro Ostuni, Villa Castelli contro Cisternino? Il Portinaio preferisce Ceglie Messapica, questo è il suoi modo di rendergli omaggio. POMODORE PER TUTTI.
    David & Paola

    Rispondi

  • Sorella Iraconda

    |

    O Cesko cheppalle con ‘sta privacy. Ma quale denuncia questo articolo non diffama nessuno. Coperta la facciona della tipa, vediamo se Viviana e le sue denunciano. Ancora stai alla guerra dei campanili, Ceglie contro Martina, Ostuno contro Francavilla, Villa Castelli contro Mazzabubù?? Il Portinaio preferisce Ceglie, questo è il suo modo di rendegrli omaggio.

    Rispondi

  • Alberto

    |

    @CESKO: uuhhh……ma come ce la prendiamo! e poi la signora col ciuffo ora è così carina che potremmo davvero finirla qui con questi insulti vagamente gratuiti…

    Rispondi

  • stefanorfeo

    |

    @CESKO: davvero non capisco la tua ira! Il Portinaio guarda con occhio ironico e scanzonato le cose che vive. Ma proprio perchè le vive e le confronta con le sue esperienze e la sua formazione, fa trasparire sempre affetto e autoironia…
    I suoi toni sono a volte molto colorati, ma non ricordo in nessun post turpiloquio e offese dirette.
    Credo che la capacità di vedere il lato comico delle cose e cogliere i paradossi della nostra società siano doni prezioso e se fossimo tutti capaci di accogliere l’invito del Portinaio a prendere la vita con un po’ di leggerezza saremmo tutti un po’ più sereni…

    Rispondi

  • Il Pizza

    |

    @CESKO: non hai niente di meglio da fare?
    Le persone fotografate erano lì per farsi vedere, mica ci sono foto in situazioni intime o simili.
    Il Portinaio non mi pare abbia offeso nessuno, se tu ti offendi dell’evidenza, beh sono problemi tuoi.
    Per il resto quoto stefanorfeo in pieno.
    Guardati intorno e pensa hai “veri” problemi della vita, perché se ci si perde per un post ironico sulla festa di San Rocco siamo messi maluccio.

    Rispondi

  • WebMaster

    |

    Per CesKo, che per l’appunto si firma con un Nick, se davvero fosse sua intenzione almeno potrebbe mettere un riferimento specifico alla persona che rappresenta.
    Io comunque come web master del Portinaio non me ne preoccupo più di tanto, previo “mascheramento” dei volti come già stato fatto.
    Comunque ricordo a CesKo e chiunque altro, che per segnalazioni di questo genere pareri personali o offese che potrebbero riguardare qualunque aspetto si è pregati di segnalarlo privatamente, e in ogni caso si possono prendere provvedimenti analizzando il singolo caso.

    Resta il fatto che hai preso un completo abbaglio, perchè tutto ciò che viene scritto anche se non fosse stato ironicamente, lo si può fare. Sulle immagini se ne può discutere qualora violino i principi della privacy, anche se in questo caso vengono completamente rispettati, poichè trattasi di immagini in un certo senso pubbliche, di pubblico dominio, poichè le persone ritratte erano proprio li messe in bella mostra, in una ricorrenza locale e pubblica.
    Comunque sarò io stesso ad attivarmi in sede legale per essere sicuro di non eccedere nell’ illegalità.
    Riguardo a ciò che viene scritto, se mi trovi un emendamento, una qualche legge scritta nella costituzione Italiana o una qualche legge contro la libera circolazione e il libero pensiero scritto e detto scrivimi la legge.
    Quindi per favore non prendiamoci in giro, siamo liberi in un paese libero.
    L’aspetto di questo blog è prevalentemente a contenuti ironici e anche satirici, prendendo di mira in questo caso non i potenti di turno o i personaggi più in vista, ma noi stessi e le nostre mille sfaccettature.
    Con questo non sto a dire che bisogna perdere di vista il buon senso, in tutti i siti che gestisco questo compreso, sono vietati tutti i comportamenti che oltre ad essere contro legge, possono ledere o offendere la sensibilità religiosa. Infatti non si menzionano mai fanatismi o proselitismi contro nessuna religione ne tantomeno politica.
    Quindi consiglio di abbassare i Toni, poichè come puoi vedere il PORTINAIO stesso è contro qualunque tipo di censura, non censurando il tuo commento anche se hai usato un linguaggio non proprio consono.

    Marco Loca

    Rispondi

  • cesko

    |

    METTIAMO IL CASO KE I SIGNORI PRESI IN QUESTIONE UN GIORNO COSÌ NAVIGANDO SUL WEB GUARDANO QUESTE FOTO E VI DENUNCIANO…PERCHÈ VI DOVETE RICORDARE CHE ESISTONO LEGGI E DECRETI…..NON È LA QUESTIONE DI FARE COMICITÀ….MA DI SPUTTANARE UN’INTERA COMUNITÀ….COSA DOBBIAMO DIRE CHE IL SIG. PORTINAIO SE È VENUTO A CEGLIE PER LA FESTA DI SAN ROCCO UN MOTIVO CI SARÀ….O HA PARENTI O ABITA NELLE ZONE LIMITROFE….SE HA PARENTI PENSO KE SIA CONTROPRODUCENTE NEI SUOI CONFRONTI….PENSO PIÙ KE SIA UN RAGAZZO DELLE ZONE LIMITROFE QUALI OSTUNI(“PASTUNAK LI STUNIS”) , DI VILLA CASTELLI (“CAST’DDAN”), DI FRANCAVILLA(“MUKATI”), E COSÌ VIA!!! QUINDI PORTINAIO NON FARTI IL TANTO IL GRANDE……GABRIELE DE RISI STA RISCHIANDO GROSSO….!
    UNA RISPOSTA A IL PIZZA & CO.VOI NON AVETE NULLA FARE DA FARE…. ?
    INTANTO IL PIZZA IMPARA L’ITALIANO PERCHÈ SCRIVERE COSÌ:”Guardati intorno e pensa hai “veri” problemi della vita, perché se ci si perde per un post ironico sulla festa di San Rocco siamo messi maluccio”……..AI SENZA “H” NON È UN VERBO IN QUESTO CASO……PURTROPPO…A CHI LA FACCIO LA GUERRA AI DEFICIENTI?(HAI VISTO LA H DOVE SI METTE E DOVE NON SI METTE???)

    ANZICHÈ SCRIVERE PUTTANATE SUI BLOG APRI 2 LIBRI ED INIZIA AD IMPARARE L’ITALIANO PERCHÈ STATE MESSI MALISSIMOOOOOOOO!!!!

    Rispondi

  • Alberto

    |

    METTIAMO IL CASO CHE I SIGNORI PRESI IN QUESTIONE UN GIORNO COSÌ, NAVIGANDO SUL WEB, GUARDINO QUESTE FOTO E VI DENUNCINO. PERCHÈ VI DOVETE RICORDARE CHE ESISTONO LEGGI E DECRETI. NON È UNA QUESTIONE DI FARE COMICITÀ,MA DI SPUTTANARE UN’INTERA COMUNITÀ. COSA DOBBIAMO DIRE DEL SIG. PORTINAIO, SE È VENUTO A CEGLIE PER LA FESTA DI SAN ROCCO UN MOTIVO CI SARÀ! HA PARENTI O ABITA NELLE ZONE LIMITROFE? SE HA PARENTI, PENSO CHE SIA CONTROPRODUCENTE NEI SUOI CONFRONTI….PENSO CHE SIA UN RAGAZZO DELLE ZONE LIMITROFE, QUALI OSTUNI (“PASTUNAK LI STUNIS”), VILLA CASTELLI (“CAST’DDAN”), FRANCAVILLA (“MUKATI”), E COSÌ VIA! QUINDI PORTINAIO NON FARE TANTO IL GRANDE……STAI RISCHIANDO GROSSO!
    UNA RISPOSTA A IL PIZZA & CO. VOI NON AVETE NULLA DA FARE?
    INTANTO IL PIZZA IMPARA L’ITALIANO, PERCHÈ SCRIVERE COSÌ: ”Guardati intorno e pensa hai “veri” problemi della vita, perché se ci si perde per un post ironico sulla festa di San Rocco siamo messi maluccio”……..
    AI SI SCRIVE SENZA “H”, NON È UN VERBO IN QUESTO CASO!
    PURTROPPO…A CHI LA FACCIO LA GUERRA, AI DEFICIENTI? (HAI VISTO LA H DOVE SI METTE E DOVE NON SI METTE?)
    ANZICHÈ SCRIVERE PUTTANATE SUI BLOG, APRI 2 LIBRI ED INIZIA AD IMPARARE L’ITALIANO, PERCHÈ STATE MESSI MALISSIMO!
    Se critichi gli altri, correggi prima la grammatica e la punteggiatura!
    Riguardo al problema del messaggio, penso che il portinaio abbia fatto pubblicita’ alla vostra festa. Il modo di descrivere i fatti in modo goliardico e’ tipico del blog, e la foto e’ stata “censurata.” Se ti senti offeso, il portinaio puo’ risolvere il problema con delle scuse!

    Rispondi

  • Egidio

    |

    Volevo lasciar perdere ma non ce la faccio…
    @Cesko: eviterei fossi in te di andare in giro a dar lezioni di italiano quando nei tuoi post scrivi “ke” e frasi tipo “quindi Portinaio non farti IL tanto IL grande”.
    E impara ad usare la punteggiatura non solo i punti di sospensione.

    Per il resto, Portinaio se vuoi domenica c’è la Festa di Bernate Ticino con regata sul Naviglio, purtroppo in confronto a S. Rocco credo sembri la tombolata dell’oratorio 🙂
    Continua così.

    Rispondi

  • Il Pizza

    |

    @CESKO: Gli errori di battitura esistono, come sei fiscale !
    Usa altri argomenti per sostenere le tue idee, se no finiamo al battibecco.
    Io di libri ne leggo e parecchi, tu non mi conosci, sostieni le tue ragioni, ma non permetterti di fare illazioni sulla mia persona per favore.
    Non ho proprio voglia di fare polemiche, ma deficiente è diffamazione.
    Metti il tuo nome e cognome prima di dare del deficiente alle persone.
    Sarebbero gradite delle scuse se vuoi essere serio.
    Guarda che con me caschi male, io non offendo nessuno e pretendo di non essere offeso.
    Di energie ne hai, non buttarle in cavolate come queste, ci si rimette in salute e basta.
    Adesso esco da questa polemica che mi ha già abbondantemente stancato, vado a lavorare.
    Se ci sono errori di battitura correggeteli 🙂

    Rispondi

  • WebMaster

    |

    Bhè che dire Cesko, molte volte le polemiche alimentate inutilmente possono essere controproducenti per chi le alimenta, siamo arrivati a 25 commenti in questo Post, e forse non sai ma questo fa aumentare di popolarità il sito, va a finire che il prossimo anno chi cercherà “FESTA DI SAN ROCCO” su Google questo sito apparirà prima nelle ricerche del sito ufficiale eheheh.

    Comunque abbassiamo toni, io non vorrei offendere nessuno, ma è proprio vero che l’ignoranza è una brutta storia. Adesso non stare a farti menate mentali, per ignorante non intendo la tua cultura personale, ma che ignori i contenuti di qualcosa che leggi solo fra le righe e non per intero bhè questa è ignoranza.

    Se leggi anche post più vecchi, puoi vedere come il PORTINAIO con la sua irriverenza ha parlato e spaziato non solo delle feste pugliesi, che hanno tutte un programma, ma cerca anche la festa di MEDICINA a BOLOGNA o la scampagnata di Pasquetta in zona MILANO, come potrai notare non ci sono ne favoritismi di zona, ne tanto meno offese dirette, è solo il modo di raccontare il mondo in cui viviamo sotto una prospettiva diversa.

    Comunque io da pugliese (SON PUGLIESE lo riscrivo non dovessi leggerlo bene) posso affermare che le feste padronali sono tutto un programma di custume ed usanze, che non hanno nulla a che vedere con le tradizioni storiche locali (quelle si che non si toccano e non giudicano). E permettimi di dissentire o storicere il naso, che volendo farlo senza polemiche (in questo sito a differenza di altri) si voglion mandare messaggi sotto aspetti ironici e satirici, come quando in una festa medievale, ricostruzione medievale son presenti tutti musulmani… mica siamo contro, peò devi ammettere non centra nulla, e appunto qui entra in gioco lo scrivere del PORTINAIO. Tutto qui.

    Se ci fossero tante persone come te, con i tuoi pensieri, non esisterebbe più Striscia la notizia, zelig, l’apertura di Ballarò e tutto il resto.

    Vivi lascia vivere e sopratutto divertiti che fa bene alla salute 😉

    Rispondi

  • shatzi

    |

    Ragazzi ma che polverone sovradimensionato..è vero che la pubblicità fa bene ma dopo un po’ tutte queste chiacchiere stancano. il Portinaio può scrivere (la Costituzione insegna) quello che vuole. se qualcuno si sente ‘personalmente’ danneggiato ne dia notizia scritta, con motivazioni e riferimenti precisi, e soprattutto apponendo nome e cognome. a quel punto il webmaster e/o l’autore potranno fare, se lo riterranno, le correzioni / rettifiche dovute. IN CASO CONTRARIO qualsiasi forma di commento violento può essere intesa come intimidazione e quindi a: il Portinaio non credo sia persona disposta a farsi intimidire; b: ci sono autorità competenti per tutelarlo dalle intimidazioni. la finiamo qui? grazie.

    Rispondi

  • Bea

    |

    ed io pensavo di essere l’unica ad avere un pubblico di lettori deficiente, ma mi accorgo caro portinaio che sei messo uguale!!!!
    Innanzi tutto caro CESKO, se tu ti firmassi con il tuo nome di battesimo non sarebbe male e dimostrerebbe che forse un briciolo di acume in quella testolina ancora ce l’hai, invece di preoccuparti della foto di un blog. La signora eletta miss eleganza e ritratta nella foto e’ forse la tua amante per cui ti prodighi cosi’ tanto? Hai paura che la sua immagine diffusa in mondovisione (perche’ il blog del portinaio si legge anche al di la’ degli oceani), possa creare della libido ingestibile negli uomini ? e che corrano come Lewis per arrivare primi al talamo e poterne godere a piene mani?
    Per favore!!!
    Se non e’ la tua amante, e quindi non hai paura che qualcuno le faccia vedere che ce l’ha piu’ grosso di te, lascia perdere la privacy!!!! perche’ la privacy non esiste … tutti sanno tutto di tutti … grazie a cellulari, carte di credito, telecamere e fisco …. sanno anche quante vibrisse hai.
    Ah, per il significato di vibrissa ti consiglio pagina 2275, prima colonna ,11ma definizione del Devoto Oli, che come saprai non e’ la marca di un lubrificante vaginale!

    Rispondi

  • Marco

    |

    Che peccato!
    Che peccato che questo splendido blog stia diventando come l’Italia di Bossi, Berlusconi, Fassino & Co..
    Che peccato scoprire che esistono lettori di questo blog con lo stesso background culturale di Borghezio e con una massa cerebrale piu’ piccola di un dado da brodo.
    Peraltro, esimio signor CESKO, l’utilizzo della K (lettera inesistente nell’alfabeto italiano) al posto del CH la identifica immediatamente come appartenente alla generazione dei teenagers o, se preferisce, dei “bamboccioni”.
    La totale mancanza di apprezzamento per la verve ironica di questo blog e per la sagacia del Portinaio ci fa capire come Lei sia abbonato a Libero, al Giornale ed alla Padania.
    Non mi stupirei di scoprire anche che, nel corso degli anni, Lei abbia disperatamente presenziato a tutti i provini dei migliori realities di cui si pasce quotidianamente.
    Gabriele ha il dono dell’ironia.
    Riesce a rendere divertente anche un funerale. A scherzare e sorridere sulla vita. Questa cosa Lei, signor CESKO, non riesce a capirla, vero?
    Non riesce a capire che si e’ capaci di ironizzare solamente se Madre Natura ci ha dotati di un’intelligenza e di una sensibilita’ superiori alla media.
    Gia’, ma Lei, signor CESKO, non ha proprio idea di cosa significhino queste ultime due parole. Che glielo dico a fare?
    Cordialmente.

    Rispondi

  • Fabrizio

    |

    A costo di alimentare polemiche.
    Tanto per cominciare firmo col mio nome proprio, uscendo dall’anonimato che tanto rassicura e protegge chi della privacy fa un uso distorto e strumentale.
    Sono nato a Taranto da mamma cegliese. Sono cresciuto a Ceglie, imparando ad amare le campagne che la circondano, le sue stradine, i palazzi diroccati di quel centro storico che ancora resiste alle mode delle ristrutturazioni selvagge.
    Ho scelto di passarci l’estate da 5 anni a questa parte, e gli amici milanesi scelgono di stare con me in quella magnifica terra, condividendo l’amore e la passione per essa.

    Chi segue il mio blog sa quanto io ami profondamente quella terra, rossa e profumata, e le pietre bianche abbacinanti nel sole mattutino, o giallo-dorate al tramonto.
    Mi considero figlio di quella terra.

    Ero con Gabriele quella sera, e con lui mi sono divertito a guardare la realtà da un altro punto di vista, scanzonato e surreale. Un punto di vista che a me manca per la eccessiva razionalità di un cervello pensante e pesante.

    Abbiamo visto e commentato cose e persone, come altri avranno certo fatto di noi. Ero anche alla festa di S. Antonio, il vero patrono di Ceglie, ed ho scritto un post anche io, sul folklore e sul colore che certe cose hanno.
    Tutto questo partendo da un amore profondo e non di facciata, non legale, non fatto di regolamenti e leggi, ma fatto di emozioni genuine, anche se espresse con un po’ di follia ed irriverenza.

    Da un men che perfetto Fabrizio, con affetto grande a Gabriele.

    Rispondi

  • Portinaio

    |

    L’immagine è stata cancellata Takis…dai piani alti! Sai che odio le censure…ma stai tranquillo che tra poco arriverà qualcos’altro di più trash!

    Rispondi

  • Marta

    |

    Gabry sei un grande, mi fai morire dal ridere.Lascia perdere chi non ha un minimo di elasticita’ mentale e non ci arriva!!! E poi come si può permettere di insultarti in qs modo????…..COGLIONE IMPOTENTE, BAMBINO DEL CAZZO….??? Oltre a dare una ripassata all’italiano, a q

    Rispondi

  • Marta

    |

    Gabry sei un grande, mi fai morire dal ridere.Lascia perdere chi non ha un minimo di elasticita’ mentale e non ci arriva!!! E poi come si permette di insultarti in qs modo????…..COGLIONE IMPOTENTE, BAMBINO DEL CAZZO….??? Oltre a dare una ripassata all’italiano, deve imparare le buone maniere!!!

    Rispondi

  • Chiara

    |

    Caro Portinaio,grazie mille per tutti i divertentissimi momenti che mi fai passare!!!sai com’è…certi giorni ti capita di incontrare della gente di merda, che ti fà passare delle giornate di merda e quindi è bello collegarsi a internet e trovare qualcuno che ti fà passare un pò di tempo in allegria e facendoti dimenticare le suddette giornate e persone……..l’unica cosa che mi dispiace è che ho dovuto incontrarne una anche qui…a rovinarmi il mio momento di ilarità….MA COME CAVOLO SI PERMETTE????? Gabry,mi auguro vivamente che tu nn dia retta a certa gente e che vada avanti a farmi sorridere!!! Bacio.

    Rispondi

  • emanuela

    |

    caro gabriele siamo in un paese libero e quindi continua a scrivere i tuoi post ironici che ci fanno tanto ridere e, credo, che la reazione che hai scatenato è dovuta al fatto di molta permalosità frustrata nel tempo….come diceva un vecchio saggio “non ti curar di loro , ma guarda e passa”.un bacio……

    Rispondi

  • Il Pizza

    |

    Gabry i piccoli fans sono con te.
    Ci vai bene così, anche con il taglio da Cileno 😀

    Rispondi

  • claudia

    |

    ciao gabry, sei un grande, mi fai ridere troppo coi tuoi post ke alla fine raffigurano il nostro mondo i nostri difetti in modo ironico. ci fai vivere la vita di tutti i giorni in pochi minuti in maniera piu’ leggera, e c’è gente ke talmente frustrata ke non capisce e si fa forte con gli insulti, lascialo perdere uno cosi è il nulla mischiato col niente continua a scrivere e tirarci su di morale…visto ke la vita è molto dura e ultimamente ki meglio di me lo puo’ dire!!?? un bacio e forza PORTINAIOOOOOOOOOOO!!

    Rispondi

  • Bea

    |

    il cesko si e’ autocensurato…….pheuw!

    Rispondi

  • tina

    |

    ma che stanno dicendo sti qua…a me sembra simpatico sto blog…
    sono pugliese ma non vedo nulla di offensivo

    Rispondi

  • tina

    |

    davvero sei stato a ceglie..i miei sono a brindisi mi sa che rimanghono
    la e piu di un mese che sono la….hai visto che mare….

    Rispondi

  • RYOGA184

    |

    TRALASCIANDO LE POLEMICHE INUTILI, L’ARTICOLO è FENOMENALE COME GLI ALTRI , DEL RESTO DEL RESTO QUANDO QUALCUNO SCRIVE BENE L’INVIDIA DELLO PSEUDO CRITICO CERCA DIFETTI E LEGGI INESISTENTI! BRAVO GABRY COME AL SOLITO L’ARTICOLO è STUPENDO ILARICO ED è QUELLO CHE è LA REALTA DI MOLTISSIMI PAESI! MI-TI-CO GABRY

    Rispondi

  • Marko

    |

    Ragazzi che dire siete dei Grandi!
    Leggendo il post e sopratutto i vari commenti di sostegno, quasi quasi mi commuovo, perchè vuol dire che questa ITALIA (amore mio ehehhe) è piena di belle persone come voi.
    Da vecchio frequentatore di questo blog, ormai si avvicina al secondo anno di vita, come ci si può sentire offesi da ciò che viene scritto quando si raccaonta un lato TRESCIOSO della nostra pazza società…
    Allora mi viene da pensare, cosa dovrebbe dire la mamma del PORTINAIO qualora dovesse leggere tutti i dialoghi isilaranti avuti con il portinaio?
    Ma vi immaginate adesso in tutti i post da domani centinaia di commenti della madre del Portinaio inviperita!!! Che ridere mammaMì!!

    Rispondi

Lascia un commento